Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
NORMATIVA Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
URBANISTICA

Aumentano le domande di ristrutturazione “agevolata”

140.653 le richieste nel primo semestre 2001: +9,5%. Successo degli sgravi IRPEF

Commenti 2078
27/07/2001 – Nel primo semestre 2001, sono state 140.653 le domande di lavori in regime agevolato che gli italiani hanno presentato ai centri di servizio per ristrutturare le proprie abitazioni usufruendo degli sgravi Irpef (pari al 36% dell’importo dei lavori di recupero). Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, quando le richieste sono state in tutto 128.446, si è quindi registrato un incremento del 9,5%. Sono stati aperti 12.207 piccoli cantieri in più. A fotografare l’andamento del recupero edilizio in Italia sono i dati del ministero dell’Economia e delle finanze. Tra le regioni, in testa il Veneto con 21.659 interventi, che hanno fatto segnare un +35,9% rispetto ai primi sei mesi del 2000 (15.936); ben piazzata anche l’area di Bologna, passata dalle 26.950 domande dell’anno scorso alle 32.100 dell’anno in corso. Bene anche Genova (+27,8%), Pescara (+15,6%), Roma (+15,2%) e Torino (+10,6%). Segno negativo a Milano (-17,7%), Palermo (-5,2%) e Salerno (-3,6%). Questo tipo di incentivo, insieme al taglio dell’aliquota Iva (fissata al 10% invece che al 20%), dovrebbe essere prorogato al 2002. La decisione dovrebbe arrivare la prossima settimana. Altre notizie sull'argomento: Recupero edilizio, il successo del 36% Boom di incentivi per le ristrutturazioni: 81.412 le richieste di sgravi Irpef (+8,5%)

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui