Carrello 0
Ufficializzata anche in Italia la figura del “General Contractor”
NORMATIVA

Ufficializzata anche in Italia la figura del “General Contractor”

Introdotta dal Governo per le Grandi Opere del Ddl Lunardi

08/08/01 – Ricalcando esperienze europee oramai consolidate, la Legge sulle Grandi opere, sulla quale il Governo ha ottenuto la fiducia la scorsa settimana, introduce il modello del “General Contractor”. Servirà a garantire la realizzazione delle Grandi Opere “chiavi in mano” in quanto il Contraente Generale si assumerà l’onere dell’anticipazione del finanziamento dell’opera, completamente o in parte, potendosi avvalere dell’emissione di titoli obbligazionari o di altri strumenti finanziari. Il Contraente si contraddistingue per specifiche capacità organizzative e tecnico-realizzative e si distingue dal “concessionario” rispetto al quale segue tutte le fasi della realizzazione dell’Opera senza occuparsi della gestione della stessa. Per quanto riguarda la pratica del subappalto il contraente generale può inoltre superare la precedente limitazione del 30%, potendo affidare a terzi l’esecuzione delle opere purché sia rispettata la legislazione antimafia e i requisiti richiesti dagli appaltatori.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa