Carrello 0
Via libera al Governo sulle maxi-opere infrastrutturali
NORMATIVA

Via libera al Governo sulle maxi-opere infrastrutturali

L’articolo unico sostitutivo dell’intero Ddl Lunardi ha ricevuto la fiducia del Senato

06/08/01 – Il Senato ha concesso al Governo la fiducia sull’articolo unico che contiene l’intero Ddl del Ministro Lunardi riguardante le maxi-opere da realizzarsi in Italia nei prossimi anni per colmare il gap infrastrutturale della nostra nazione. Fino al 2003 sarà in vigore la cosiddetta “fase transitoria” durante la quale il Governo sceglierà le Opere Pubbliche che riterrà prioritarie e strategiche e le avvierà nei limiti delle attuali autorizzazioni di spesa (circa 20mila miliardi). Sarà ora il Cipe a dover approvare il Piano delle Grandi Opere entro il 31 dicembre 2001 dopo di che toccherà al Governo emanare un decreto legislativo per sbloccare ciascuna delle Opere ed indicare le procedure speciali da seguire. A partire dal 2004, finita la fase transitoria (chiamata “fase uno” dal Ministro Lunardi), verranno utilizzate le finanze supplementari promesse dall’attuale Governo per completare il Piano delle Grandi Opere. La legge su cui il Governo ha ottenuto fiducia rivede a fondo la Merloni-ter in materia di appalti, ivi comprese le norme sulla pratica del Project Financing, della conferenza dei servizi e della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA). Va rimarcato il fatto che le norme speciali di accelerazioni delle procedure verranno applicate alle sole opere “strategiche” e di prioritaria importanza e non a tutti i lavori pubblici come a gran voce richiesto da Ance e Confindustria. Non si può quindi parlare in alcun modo di una sorta di Merloni-quater, sebbene sia Lunardi che il suo vice Ugo Martinat abbiano ribadito la forte volontà ad estendere in un secondo momento la pratica delle nuove procedure “snellite” a tutte le Opere pubbliche.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati