Carrello 0
Ancora in crescita le ristrutturazioni agevolate con detrazione Irpef al 36%
RISTRUTTURAZIONE

Ancora in crescita le ristrutturazioni agevolate con detrazione Irpef al 36%

Le richieste dovrebbero raggiungere il milione entro la fine dell'anno

14/08/01 – Potrebbero raggiungere il milione a fine anno le richieste di agevolazioni per le ristrutturazioni che prevedono una detrazione Irpef fino al 36 % (inizialmente era il 41%). Le agevolazioni, partite nel maggio 1998, riguardano i lavori di manutenzione, restauro e ristrutturazione delle abitazioni che in Italia rappresentano una grossa fetta di mercato rispetto ai lavori di nuova edificazione. Per tale motivo il successo del ricorso alle agevolazioni era prevedibile sebbene sia stato frenato da numerose imprese che, pur di non svolgere i lavori nell’assoluta regolarità prevista per richiedere la detrazione, hanno praticato sconti eccezionali sull’importo lavori. L’incremento delle richieste è stato quest’anno mese per mese di circa il 36% rispetto allo scorso anno e del 46% rispetto al 1998, con un risparmio per i contribuenti che si aggira sui 18mila miliardi calcolati considerando una media di 50 milioni a ristrutturazione. Il successo lo registra paradossalmente anche l’Erario per il quale gran parte dei 50mila miliardi di lire regolarmente fatturati per le ristrutturazioni sarebbero rimasti in nero senza la necessità di regolarità fiscale imposta dalla richiesta di agevolazione. Del resto la Legge (ex “41%”) è nata proprio con l’obiettivo di far emergere il sommerso diffuso tra artigiani e piccole imprese cui spesso si affidano queste categorie di lavori, oltre che per dare uno spin-off ad un settore edile che nel ’98 ristagnava in maniera preoccupante. Secondo i dati forniti dall’Agenzia delle Entrate sono state le Regioni del nord a beneficiare maggiormente degli sgravi (del resto accompagnati fino a fine anno dalla riduzione Iva al 10%) seguite da centro e sud dove è probabile che il “nero” giochi ancora un ruolo consistente.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati