Carrello 0
Bohigas, Fuksas e J. P. Buffi per la Linea del mare di Bari
ARCHITETTURA

Bohigas, Fuksas e J. P. Buffi per la Linea del mare di Bari

Fuksas alla redazione di edilportale: “Architettura parte di un processo”

24/09/2001 – Passa alla fase propositiva, a Bari, il dibattito sulla riqualificazione e sistemazione della “Linea del mare” del capoluogo pugliese. Per la progettazione urbanistica, il Sindaco Di Cagno Abbrescia ha deciso di avvalersi di grandi nomi dell’Architettura internazionale che lo scorso venerdì, riuniti in una affollata conferenza nelle sale dell’antico Castello cittadino, hanno lanciato le proprie interpretazioni circa i possibili scenari progettuali. Gli architetti Massimiliano Fuksas, Oriol Bohigas e Jean Pierre Buffi, attraverso l’analisi di precedenti esperienze progettuali sullo stesso tema di riqualificazione costiera – sia marina che fluviale- che hanno interessato Barcellona, Bercy, Torino e altre città internazionali, hanno formulato le proprie idee di possibile sistemazione del lungo tratto di costa su cui Bari si affaccia. Intervistato dalla redazione di edilportale, Fuksas ha ribadito di considerare in questo momento “l’architettura come parte di un processo in cui il gesto progettuale si inserisce in un insieme di attività propedeutiche e successive ad esso il cui fine ultimo è la modifica del paesaggio costruito”. Lo stesso architetto, allievo del compianto Bruno Zevi più volte citato nel suo discorso, ha presentato un video dal titolo “Magma City” in cui è leggibile l’amara premonizione dei tragici avvenimenti terroristici di questi giorni con metropoli fatte di grandi grattacieli che febbrilmente vivono il “pulsare” quotidiano e che sembrano perennemente sull’orlo di un collasso che può essere causato da i più svariati e imprevedibili motivi. Con l’ambizioso progetto di riqualificazione costiera, l’amministrazione comunale del capoluogo pugliese, darà il via, nei prossimi anni, alla realizzazione di una serie di infrastrutture che dovrebbero fare di Bari il punto “nodale” dei traffici commerciali tra Europa e Sud-Est asiatico (sistemazione del porto commerciale, completamento dell’aeroporto internazionale, ecc.), e dovrebbero garantire ai cittadini una migliore qualità della vita e una rinascita dell’attività turistica (sistemazione della fascia costiera a Sud con l’incremento delle zone balenabili, realizzazione del porto turistico, valorizzazione dei Beni culturali esistenti, ecc.)
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati