Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
NORMATIVA Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
NORMATIVA

Appalti, l’ammenda non esclude il concorrente

La sentenza del Consiglio di Stato

27/11/2001 – Non sono escluse dal procedimento di appalto i concorrenti condannati mediante decreto penale, quando non emergono elementi particolarmente sintomatici relativi ad una scarsa moralità professionale. È quanto ha stabilito il Consiglio di Stato, con la sentenza 5517. I giudici amministrativi hanno motivato la propria decisione spiegando che tratta di reato contravvenzionale omissivo e di pericolo, punibile attraverso la sola colpa e non necessariamente il dolo e punito con la sola ammenda. Inoltre, tale condanna non è tale da far ritenere che il concorrente mostri elementi sintomatici di una scarsa moralità professionale. Il riferimento normativo sulla questione è rappresentato dal Dlgs 406/91, che all’articolo 18 prevede l’esclusione dalla procedura di appalto o di concessione quando un reato incide gravemente sulla moralità professionale del concorrente.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati