Carrello 0
Appalti, frenata nelle grandi città
MERCATI

Appalti, frenata nelle grandi città

Nel 2001, -26% il numero dei bandi per un valore in calo dello 0,4%

18/01/2002 – Frenata per gli appalti nelle grandi città italiane. Nel 2001, infatti, i bandi di gara pubblicati dalle 12 aree metropolitane hanno registrato un calo numerico pari 26% e dello 0,4% nel valore, rispetto all’anno precedente. A fotografare l’andamento del settore è l’analisi del Cresme sui dati del Servizio appalti del Sole-24 Ore. Milano guida la classifica per la spesa pro-capite; Genova in coda per l’importo dei lavori messi in gara. In particolare, nel corso del 2001, le dodici grandi aree metropolitane hanno pubblicato 1.021 bandi per un valore complessivo di oltre 1,2 miliardi di euro. Al contrario, i restanti comuni hanno promosso 15.817 gare per 4,5 miliardi di euro, registrando un incremento del 6% nel numero e del 9,6 nell’importo, sul 2000. Il risultato complessivo (grandi, medi e piccoli comuni) del 2001 ammonta così a un totale di 16.838 appalti per oltre 5,7 miliardi di euro che, rispetto al 2000, significa un aumento del 7,3% nell’importo e del 3,3% nel valore. L’incremento ha interessato soprattutto le città del Nord-Est (+18,4%) e delle Isole (+8,3%). Tra le dodici grandi città, bene Milano, con 213 gare promosse per oltre 387 milioni di euro (+46,5%), seguita da Roma, con 149 bandi per 282 milioni di euro (-25,4%); male a Genova che, con 16 lavori messi in gara nel corso dell’anno, per un valore di 16, 19 milioni di euro, ha registrato il calo più significativo: -79,3% sul 2000. Complessivamente, per quanto riguarda le fasce dei lavori, sono cresciuti gli appalti medio-grandi, fatta eccezione per Genova e Napoli. Infine, guardando la classifica per spesa pro-capite, ancora in testa Milano con 296,16 euro, seguita Cagliari (259,30) e Firenze (218,71). Fanalino di coda, Genova con 25,24 euro.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Partecipa