Carrello 0
Un veliero per parcheggio
LAVORI PUBBLICI

Un veliero per parcheggio

Commenti 1441

Il risultato del concorso per la riqualificazione del maxiparcheggio di Passeggio Talete a Siracusa

Commenti 1441
27/03/2002 - E’ stato reso noto il progetto vincitore del concorso bandito dal comune di Siracusa per riqualificare il maxiparcheggio di Passeggio Talete e diminuirne l'impatto ambientale. Si tratta della proposta di un gruppo di tecnici, sette fra architetti e ingegneri, coordinati dal professor Carlo Truppi, architetto e docente della facoltà di architettura di Napoli. L’idea vincente, molto suggestiva e che ha talmente colpito la commissione da essere stata votata all’unanimità, è stata quella di trasformare il parcheggio in modo da farlo assomigliare alla tolda di un veliero. L’impressione di chi giungerà in città dal mare sarà quella di vedere una nave tirata a secco, attraccata alla banchina davanti al mercato di Ortigia. Non ci sarà solo la forma della tolda a dare questa impressione, ma anche una serie di tensostrutture che faranno da vele e i classici oblò che verranno creati in corrispondenza degli archi all’ingresso del parcheggio. Il progetto non è solo volto a rimodellare l’estetica del parcheggio ma a ripensarne l’intero corpo, prevedendo anche la dotazione di diversi servizi e la creazione di una serie di spazi pubblici destinati allo svago, al gioco dei bambini e spazi espositivi da impiegare per iniziative culturali. L’idea di Truppi e del suo gruppo ha decisamente convinto la commissione, che non ha assegnato a nessuna delle altre tre proposte in gara il secondo e terzo posto del concorso, ed in particolare l'assessore ai lavori pubblici Roberto Visentin il quale, oltre a sottolinearne l’appetibilità, si è impegnato a farla diventare realtà, mobilitandosi per trovare i necessari finanziamenti.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa