Carrello 0
Anche se l’immobile è abusivo al costruttore spetta comunque un risarcimento per indebito arricchimento.
NORMATIVA

Anche se l’immobile è abusivo al costruttore spetta comunque un risarcimento per indebito arricchimento.

Sentenza della Cassazione del 27 febbraio 2002, n. 2884.

29/03/2002 - Quando viene ultimata una costruzione abusiva e il committente comunque ne usufruisce per un periodo di tempo, al costruttore spetta un indennizzo a titolo di indebito arricchimento. Nel caso specifico la decisione è avvenuta a seguito di un ricorso presentato da un appaltatore che chiedeva la condanna al pagamento a lui dovuto per la costruzione di un fabbricato. La questione è di particolare importanza perché il fatto che la Cassazione abbia riconosciuto il diritto per il costruttore ad ottenere questa somma non significa che venga in qualche modo messo in discussione il principio in base al quale è nullo il contratto di appalto che prevede la costruzione di un immobile senza regolare licenza edilizia. Infatti l’indennizzo gli viene riconosciuto non a titolo di corresponsione per la costruzione del fabbricato oggetto del contratto di appalto nullo ma solo a titolo di risarcimento per l’indebito arricchimento che il committente ha avuto usufruendo comunque per un periodo di tempo del fabbricato.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati