Carrello 0
Antitrust UE accusa di cartello le aziende siderurgiche italiane
VARIE

Antitrust UE accusa di cartello le aziende siderurgiche italiane

Le aziende coinvolte si difendono

21/03/2002 - L’Antitrust UE sta indagando su un presunto cartello che le imprese siderurgiche italiane avrebbe messo in atto per controllare i prezzi del tondo per cemento armato. Le aziende coinvolte (fra cui la Ferriera Valsabbia e Alfa Acciai) rigettano l’accusa lamentando la triste situazione in cui versano da qualche tempo a causa della grave crisi che ha coinvolto il settore. Infatti la produzione del tondo per cemento armato è passata da 6 milioni di tonnellate a poco più di 3 milioni e le imprese del settore sono passate da 40 e poco più di una decina. Gli Agenti Antitrust hanno effettuato dei sopraluoghi a sorpresa negli uffici di queste aziende, sequestrando documenti che comproverebbero questi accordi fra le imprese volti a congelare i prezzi. Se il procedimento dovesse accertare la sussistenza dei cartelli, per le imprese sarà un momento difficile dato che si troveranno ad essere condannati al pagamento di sanzioni per violazione sulle regole dell’Antitrust. E’ incerta la data entro cui verrà emesso il primo pronunciamento sulla questione, anche se dall’UE hanno comunicato che per fine aprile verranno fornite le prime indicazioni.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati