Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Al via Edilportale Live Talk, la nuova serie sulle novità tecnologiche per l’abitare
RISPARMIO ENERGETICO Al via Edilportale Live Talk, la nuova serie sulle novità tecnologiche per l’abitare
NORMATIVA

Tav, Antritust chiede gare europee per Mi-To e Ge-Mi

“Rispettare principio concorrenza e norme Ue”

Commenti 1048
11/04/2002 – Affidare i lavori per la realizzazione dell’Alta velocità ferroviaria sulla linea Milano-Verona e il terzo valico ferroviario tra Genova e Milano ai vecchi general contractor senza ricorrere a bandi di gara europei è contrario ai principi della concorrenza e alle direttive Ue in materia di appalti. A ribadire la propria posizione è Giuseppe Tesauro, presidente dell’Antitrust, richiamando il Governo sull’articolo del collegato alla Finanziaria sulle Infrastrutture che fa marcia indietro rispetto all’articolo 131 della Finanziaria 2001 che aveva azzerato i vecchi contratti per le due linee in questione, allora già affidati. “Le modifiche proposte – ha detto Tesauro – appaiono in contrasto con le norme comunitarie in materia di appalti pubblici, che impongono l’obbligo della gara, nonché con i principi a tutela della concorrenza”. Inoltre, ha aggiunto, “il raffronto concorrenziale tra il maggior numero di operatori rappresenta lo strumento più idoneo per individuare le imprese che siano in grado di realizzare le opere affidate in modo efficiente”. Altre notizie sull’argomento: Infrastrutture, Antitrust richiama ministro

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui