Carrello 0
Appalti, in salita strade e ferrovie
LAVORI PUBBLICI

Appalti, in salita strade e ferrovie

Nel primo quadrimestre 2002, +18,7% il numero e +121,1% il valore

31/05/2002 – Aumentano, nel primo quadrimestre dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2001, gli appalti per le strade e le ferrovie in Italia. Le gare promosse da Anas, società concessionarie e Ferrovie dello Stato hanno infatti registrato una crescita, nel periodo gennaio-aprile 2002, pari al 18,7% per quanto riguarda il numero e del 121,1% per il valore. Complessivamente sono stati pubblicati 921 bandi per un importo totale di 1.802 milioni di euro. I lavori hanno riguardato soprattutto il Nord, anche se il Centro ha segnato la crescita percentuale maggiore. Il quadro sulla mobilità nazionale arriva dalle rilevazioni del Cresme sui dati del servizio Appalti del Sole-24 Ore. Guardando le aree geografiche, in testa il Nord, che ha promosso lavori per 791,72 milioni di euro (+87,1%), mentre il Centro ha totalizzato 567,26 milioni di euro (+257,7%). Seguono Sud e Isole con appalti per 353,84 milioni di euro (+132,6%). Tra le regioni, il primato spetta al Lazio, seguito da Emilia Romagna e Piemonte. A trainare il mercato, soprattutto le grandi opere sopra i 15,49 milioni di euro, saliti da 10 a 26 (+160%), rispetto al primo quadrimestre 2001, per un importo passato da 328,59 a 1.117,95 milioni di euro (+240%). Per quanto riguarda le stazioni appaltanti, infine, in testa le Fs (+122,8% il valore delle gare promosse), seguita da Anas (+148,8%) e società concessionarie autostradali (+43,5%).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati