Carrello 0
Appalti, Sicilia approva nuova legge
LAVORI PUBBLICI

Appalti, Sicilia approva nuova legge

Vertici Ance regionale si dimettono per protesta

05/08/2002 - L'Assemblea regionale siciliana ha approvato la nuova legge che recepisce anche alcune modifiche della Merloni ter, riformando così il settore degli appalti. Tra i punti principali, essa prevede la nascita di una stazione appaltante unica, che all'inizio opererà per gli importi superiori a 1,25 milioni di euro, con sezioni provinciali composte da due dirigenti regionali e uno indicato dalla stazione appaltante; la trattativa privata per le opere che non superino la soglia dei 150mila euro, la cauzione delle banche a favore delle imprese che partecipano alle gare. Secondo il presidente della Regione, Totò Cuffaro, il provvedimento, rispetto alla Merloni ter, contiene norme "più rigorse". Cosa non vera, invece, per i vertici dell'Ance Sicilia che, per protesta, hanno deciso di dimettersi: "Il testo approvato - hanno dichiarato - rischi di essere una legge di comodo per quanti individuano il settore delle costruzioni come quello del malaffare per antonomasia".
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati