Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
NORMATIVA Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
URBANISTICA

Abusivismo edilizio, il 50% di quello italiano tra Puglia, Campania e Sicilia

Nel 2002, 19 mila costruzioni illegali in Italia pari all'11,7% del totale edificato

Vedi Aggiornamento del 22/07/2005
Commenti 4102
10/01/2003 - La metà delle costruzioni abusive in Italia abita al Sud. A dividersi il primato del mattone illegale sono infatti tre regioni meridionali: Campania, Puglia e Sicilia, secondo i dati del Cresme. Nella classifica delle più virtuose, al contrario, ai primi posti si piazzano le Marche con l'1,5% di case illegali, la Liguria (0,9%), l'Umbria (0,6%) Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige (entrambe con lo 0,5%). La palma, però, va alla Valle D'Aosta: la regione italiana che non conta neppure una abitazione abusiva. Sempre secondo i dati del Cresme, nel 2002, su 162.407 nuove costruzioni, quelle illegali sono state quasi 19 mila, pari all'11,7%. E, di fronte alla possibilità di un condono edilizio, Assoedil Cna esprime tutta la sua contrarietà: a suo parere, solo parlarne provocherebbe in Italia oltre 40 mila nuovi casi di abusivismo edilizio.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati