Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
FINANZIAMENTI

Tav, da Cipe sì a piano finanziario Infrastrutture spa

24,7 mld alla linea Torino-Milano-Napoli

Commenti 1850
07/02/2003 - Via libera dal Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica, al piano finanziario dell'Alta velocità di Infrastrutture spa (Ispa). La società che fa capo alla Cassa depositi e prestiti finanzierà infatti, come annunciato, le linee Tav Torino-Milano-Firenze-Roma-Napoli, per un importo di 24,7 miliardi di euro, dei 28,7 miliardi complessivi. Il prossimo passo è rappresentato da una convenzione tra Infrastrutture spa e Rete ferroviaria italiana (Rfi). Le erogazioni partiranno già quest'anno a favore di Rfi/Tav che, a sua volta, ripagherà il debito con un "canone di esercizio" versato a Ispa a partire dal 2009 sino al 2043. "Soddisfazione" al via libera del Cipe è stata espressa dal ministro delle Infrastutture, Pietro Lunardi, che ha inoltre sottolineato il lavoro congiunto con il ministero dell'Economia che "ha garantito - ha affermato - il completamento di una parte essenziale del nuovo sistema ferroviario italiano e al tempo stesso costituisce un precedente imprtantissimo per l'avvio organico degli interventi sugli altri tre segmenti essenziali quali Milano-Genova, Milano-Verona, Verona-Venezia". Per queste linee, infatti, mancano ancora i finanziamenti.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui