Carrello 0
Affidamento dei servizi pubblici locali da parte di un ente pubblico ad una società di cui ha la partecipazione o che viene dall'ente costituita
LAVORI PUBBLICI

Affidamento dei servizi pubblici locali da parte di un ente pubblico ad una società di cui ha la partecipazione o che viene dall'ente costituita

di Daniela Colonna

E' necessario un contratto di affidamento; è quanto ha stabilito il Consiglio di Stato

22/05/2003 - Il Consiglio di Stato con la sentenza del 6 maggio 2003 n. 2380 ha stabilito che il fatto che l'ente locale abbia costituito una società per l'affidamento della gestione di un servizio pubblico locale o abbia acquisito una partecipazione societaria non signiafica che non sia ciomunque necessario un contratto di affidamento dello stesso. Infatti secondo il Consiglio il divieto di affidamento diretto dei servizi pubblici previsto ai sensi dell'art. 11, Dec. lgs. 267/2000 e richiamato dall'art. 35 della legge 448/2001, è immediatamente applicabile anche se non è stato ancora emanato il regolamento attuativo di definizione dei servizi di carattere industriale. Vedi di seguito il testo della sentenza; Direttiva CEE 06/05/2003 n. 2380 Consiglio di Stato - Affidamento servizi pubblici locali
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati