Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, ISI: ‘senza premialità si scoraggiano i lavori più efficaci’
NORMATIVA Sismabonus 110%, ISI: ‘senza premialità si scoraggiano i lavori più efficaci’
NORMATIVA

Adozione della variante del piano regolatore

di Daniela Colonna

Il Consiglio di Stato ha stabilito quando l'avviso di inizio procedimento deve essere inviato al proprietario

Commenti 1486
05/05/2003 - Il Consiglio di Stato con la sentenza del 17 aprile 2003 n. 2004 ha stabilito che se normalmente, nel caso di adozione di una variante al piano regolatore generale, non devono essere avvisati necessariamente dell'inizio del procedimento i soggetti interessati, tale comunicazione diventa necessaria se la variante concerne l'esecuzione di una singola opera pubblica localizzata sopra un'area individuata ex art. 1, comma 5, legge n. 1 del 1978 ossia se la variante è di pubblica autorità. In questo caso l'avviso deve essere inviato al proprietario in conformità ai principi generali sul procedimento. vedi di seguito il testo della sentenza; Sentenza 17/04/2003 n. 2004 Consiglio di Stato, sezione IV, - Adozione delle varianti al piano regolatore

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Edilizia, Superbonus 110%, Semplificazioni. Quali sono le misure più urgenti? Leggi i risultati