Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, la nuova check-list per ottenere il visto di conformità
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, la nuova check-list per ottenere il visto di conformità
LAVORI PUBBLICI

Techint Infrastrutture nella gara Asti-Cuneo

di Roberta Dragone

Mostrano interesse per la gestione del tratto autostradale anche imprese straniere

Commenti 1962
24/10/2003 – Techint Infrastrutture si unisce per la prima volta alle grosse imprese di costruzione italiane e partecipa alla gara per la gestione del tratto autostradale Asti-Cuneo. Debuttano in Italia anche imprese straniere interessate al progetto. All’appello sono presenti Impregilo (che già gestisce infrastrutture all’estero), Astaldi e Pizzarotti, già da tempo interessate al mercato italiano delle concessioni. La novità consiste nella partecipazione del gruppo Techint, che debutta in gara affianco a Pizzarotti sostituendo il partner tradizionale di quest’ultima, Snamprogetti. In realtà, la sostituzione è stata applicata soltanto in questo contesto, in quanto il connubio storico Pizzarotti- Snamprogetti conferma la propria presenza in entrambe le gare per la Salerno-Reggio Calabria e per il passante di Mestre. Il consorzio gruppo Techint-Pizzarotti introduce nel mercato dei grandi appalti, ai sensi della legge Merloni, il modello del general contractor. Non manca anche l’interesse straniero: partecipa per la prima volta in Italia la concessionaria brasiliana Civilia Engenharia. L’austriaca Strabag appare al fianco di Torno Internazionale, la spagnola Sacyr Vallehermoso con la piemontese Inc, mentre Cintra (che fa capo al gruppo spagnolo Ferrovial-Agroman) partecipa con Tubosider. Le offerte saranno, tuttavia, presentate soltanto dalle imprese che saranno state ammesse alla seconda fase della gara.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui