Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
MERCATI

Studi di fattibilità in crescita nel 2003

di Roberta Dragone

Ancora lente le procedure di completamento

Commenti 1480
31/10/2003 – Dall’analisi effettuata dall’Uval (Unità di valutazione degli investimenti pubblici) gli studi di fattibilità risultano nel 2003 in crescita, sebbene permanga ancora una certa lentezza nel completamento dell’iter procedurale. Ben il 70% degli studi risulta al giugno 2003 consegnato (il 20% in più rispetto al 2002), il 13% definanziato, il 9% e l’8% rispettivamente in corso di affidamento e di elaborazione. Tradotta la percentuale in numeri, su 393 studi avviati dal Cipe 269 sono quelli consegnati (e di questi 186 risultano anche certificati) e 52 sono quelli definanziati. Nonostante la crescita, rimangono comunque dei limiti identificabili nella lentezza dei tempi procedurali per il completamento degli studi (venti mesi tra messa a bando e certificazione); nel mancato completamento per 160 studi, e nell’incompletezza della documentazione richiesta dal Cipe. Risulta, inoltre, che nell’80% dei casi, le amministrazioni non hanno ottenuto la conferma dei fondi nazionali o regionali previsti per la realizzazione delle opere; meno dell’1% i casi di conferma.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui