Carrello 0
Abilitazione richiesta dalla 46/1990 per i lavori sugli impianti (elettrici, termici, idrici, e radio tv)
NORMATIVA

Abilitazione richiesta dalla 46/1990 per i lavori sugli impianti (elettrici, termici, idrici, e radio tv)

di Daniela Colonna

Vediamo la relazione fra la abilitazione ex art. 46/1990 e la attestazione SOA

11/11/2003 – In questo periodo abbiamo assistito a delibere emesse dall’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici e a sentenze elaborate dal Consiglio di Stato che avevano come scopo quello di chiarire che tipo di relazione intercorresse fra la abilitazione per operare sugli impianti richiesta dalla 46/1990 e la qualificazione SOA. A tale riguardo le due autorità hanno dato interpretazioni differenti. In particolare l’Autorità per la vigilanza ha stabilito in modo definitivo che la qualificazione SOA (per le categorie OG9, OG10, OG11, OS3, OS4, OS5, OS9 OS14, OS16, OS17, OS19, OS22, OS27, OS28, e OS30) ha valenza per la abilitazione ai sensi della 46/1990 sancendo la corrispenza fra le categorie dei lavori sopra indicate e la abilitazione ex art. 46/1990 per i lavori su impianti elettrici, termici, idrici e radio tv. Vedi di seguito la delibera che espone quanto sopra riassunto; Delibera/zione 15/10/2003 n. 269 Applicazione dell'art. 108, comma 3, del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia. (Gazzetta ufficiale 28/10/2003 n. 251) Il Consiglio di Stato invece ha stabilito che le imprese che partecipano ad appalti di servizi, oltre a possedere la qualificazione SOA devono anche possedere i requisiti e la abilitazione previsti dalla legge 46/1990 sulla sicurezza degli impianti. Di conseguenza il Consiglio ha respinto la convinzione che il possesso della qualificazione della attestazione SOA fosse in qualche modo esaustiva e sufficiente a comprovare la competenza della impresa partecipante alla gara senza alcun bisogno di richiedere tutte le altre abilitazioni previste dalla legge (e quindi anche la 46/1990) che vengono così considerate in qualche modo assorbite dalla attestazione SOA. Con questa interpretazione dunque il Consiglio di Stato ribalta quanto invece ha stabilito l’Autorità. Vedi di seguito la sentenza; Sentenza 18/09/2003 n. 5327 Consiglio di Stato - Legittimità della richiesta della abilitazione 46/1990
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati