Carrello 0
Applicazioni innovative della pietra trentina
TECNOLOGIE

Applicazioni innovative della pietra trentina

di Roberta Dragone

Al Salone del Mobile di Milano in esposizione il Progetto pietra

10/02/2004 – Le innovative applicazioni della pietra trentina percorrono una delle tappe più significative del loro iter promozionale: il Salone del Mobile di Milano 2004, che si svolgerà dal 14 al 19 aprile. Obiettivo, valorizzare la qualità della pietra trentina (porfido e marmo)ed i molteplici utilizzi che questa consente. Segnaletica stradale, riscaldamento egli ambienti e rivestimento per facciate ventilate rappresentano le modalità più innovative di utilizzo della pietra. Alla manifestazione fieristica di Milano saranno presentate le quattro fontane in pietra trentina disegnate da noti maestri del design e dell’architettura contemporanea: Mario Botta, Ettore Sottsass, Pierluigi Cerri e Alessandro Guerriero. Saranno, inoltre, in esposizione i dieci progetti selezionati nel concorso internazionale organizzato da Cumulus, associazione europea dell’università di design con sede a Helsinki, cui hanno partecipato le più importanti scuole di design e arti applicate d’Europa. Tra i progetti presentati Michele Capuani, docente al Politecnico di Milano e coordinatore del concorso, ha definito di particolare interesse quelli che hanno promosso l’utilizzo della pietra trentina per la comunicazione visiva stradale, il rivestimento delle facciate ventilate, e per il riscaldamento degli ambienti. Nel primo caso, sono stati inseriti nella pavimentazione led luminosi tra i cubetti di porfido per indicare svolte stradali, passaggi pedonali o qualsiasi altro tipo di segnaletica orizzontale. Nel secondo caso, il porfido è stato tagliato in cubetti di dimensioni diverse; sono state poi create delle superfici concave e convesse appese successivamente a supporti metallici ancorati alla struttura muraria dell’edificio. Nel terzo caso, è stato possibile l’utilizzo del porfido in virtù della sua caratteristica di materiale ad accumulo termico: inserendo nei blocchi un tubo di acqua calda che irraggia la pietra è possibile riscaldare gli ambienti interni.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati