Carrello 0
Venezia sperimenta prodotto rivoluzionario per verniciatura sott’acqua
TECNOLOGIE

Venezia sperimenta prodotto rivoluzionario per verniciatura sott’acqua

di Roberta Dragone
Commenti 4318

Jones Marine lancia speciale tecnica di applicazione

Commenti 4318
26/03/2004 – Jones Marine, società inglese di engineering, rivoluziona la verniciatura sott’acqua lanciando un nuovo prodotto insieme ad una speciale tecnica di applicazione. E Venezia diventa in Italia teatro dell’esperimento rivoluzionario. L’inventore di Hydrocoating (la vernice innovativa) è Michael Jones, colui che nel 1991 ha fondato l’omonima società aperta dal 1997 ad altri soci, tra i quali Jerry Gureghiam, per il quale Venezia rappresenta l’occasione più preziosa per il lavoro. Si tratta di una vernice epossidica (Jml 2000) che viene applicata sotto vuoto d’aria con una tecnologia 15 volte più efficace della tradizionale verniciatura sottomarina, e la cui manutenzione consente risparmi considerevoli in quanto non richiede la messa in secca di imbarcazioni e case sommerse. La durata del lavoro è, inoltre, garantita per numerosi anni. Uno dei primi test è stato effettuato in Gran Bretagna. Si tratta dello “Spinnaker”, un monumento semisommerso situato a Portsmouth, città portuale sulla Manica, per il quale sono stati calcolati 15 anni di durata del lavoro effettuato. Sempre in Gran Bretagna è stato dato il via allo stesso tipo di applicazione per il restauro di due ponti di ferro. In Cina saranno verniciati con la nuova tecnologia 75mila metri quadrati di superficie, mentre abbandonano la propria diffidenza anche la Royal Navy e la Us Navy, marine militari britannica e statunitense. In Italia a sperimentare il nuovo tipo di rivestimento è Venezia, dove il moto ondoso rappresenta un problema di particolare rilevanza. Una volta verniciate le fondamenta delle case con il canale in secca, il nuovo tipo di applicazione consentirà di effettuare ritocchi subacquei di manutenzione per proteggere le fondamenta. A giugno si saprà se il lavoro, dopo la verniciatura di prova applicata a novembre su 20 metri quadrati, potrà essere ufficialmente inaugurato. Sino ad oggi – spiega Gureghiam – la verniciatura sottomarina è stata lenta ed inquinante, con il risultato del rivestimento di un solo metro quadro in un’ora. La tecnologia della Jones Marine permetterebbe, invece, di rivestire nello stesso arco di tempo ben 15 metri quadrati senza inquinare.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa