Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
NORMATIVA

Sulle somme pagate a titolo di penale non si paga l'Iva

di Daniela Colonna

Lo ha stabilito una circolare dell'Agenzia delle entrate

Commenti 42906
20/05/2004 - Una recente risoluzione dell'Agenzia delle entrate ha stabilito che sulle somme corrisposte a titolo di penale non si deve pagare l'imposta sul valore aggiunto poichè questo tipo di corresponsione non costituisce la conseguenza di un servizio o di una cessione di un bene tale da gustificare il pagamento dell'IVA. Infatti, specifica l'agenzia delle entrate, l'art. 1 del DPR n. 633 del 1972, " l'imposta sul valore aggiunto si applica sulle cessioni di beni e le prestazioni di servizi fettuate nel territorio dello Stato nell'esercizio di imprese o nell'esercizio di arti e professioni.....". L'imposta, in sostanza, si applica sulle somme costituenti il corrispettivo di operazioni di " cessioni di beni" o "prestazioni di servizi". Vedi di seguito l'intera risoluzione; Risoluzione 23/04/2004 n. 64 Agenzia delle entrate - Istanza d'interpello - Pagamento di penale per ritardata consegna di opere - Esclusione dalla base imponibile IVA - Art. 15 del DPR 26 ottobre 1972, n. 633

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui