Carrello 0
Autodesk nomina Galtieri License Compliance Representative
AZIENDE

Autodesk nomina Galtieri License Compliance Representative

di

Diffusione di tutela della Proprietà Intellettuale

Milano, 14 Luglio 2004. Autodesk, azienda leader nella produzione di software di progettazione e contenuti digitali, annuncia la nomina di Nicola Galtieri a License Compliance Representative per l’Italia: Galtieri, avrà la responsabilità di implementare uno specifico programma di license compliance volto a supportare gli utenti Autodesk nella gestione delle licenze facilitandone l’accesso ai software. Tale programma prevede il forte coinvolgimento del canale di rivendita Autodesk che sarà chiamato a svolgere una parte attiva sia nella sensibilizzazione degli utenti sui vantaggi legati all'utilizzo di software originale, sia nell'erogazione di servizi destinati a supportare la gestione delle licenze software in azienda (software asset management). Laurea in Economia Aziendale, Galtieri vanta un qualificato background professionale maturato sia in Business Software Alliance, l’associazione senza scopo di lucro che promuove l’adeguata tutela della Proprietà Intellettuale in campo informatico in più di 60 nazioni, che all’interno della divisione License Compliance di Microsoft. Già da tempo Autodesk si è attivata per sensibilizzare i propri utenti su questi aspetti, sia fornendo prodotti di elevata qualità, formule di licensing e servizi che semplificano la gestione del parco software, sia rendendo i propri software accessibili a tutte le fasce di mercato. Nel quadro di queste iniziative rientrano il programma Autodesk Subscription, varato dall’azienda da un paio d’anni, che dà agli utenti la possibilità di ricevere automaticamente tutte le ultime versioni dei prodotti Autodesk, e le licenze Education che consentono a studenti e docenti di utilizzare software Autodesk originali a condizioni decisamente vantaggiose. Autodesk, pur intendendo tutelare i propri diritti quale risultato del proprio sforzo creativo e degli ingenti investimenti in ricerca e sviluppo compiuti è d’altro canto pienamente consapevole degli investimenti necessari in termini di tempo e risorse, per gestire correttamente il patrimonio software all’interno di organizzazioni complesse. Per questo ha avviato uno specifico programma di license compliance volto a supportare i propri utenti nella gestione delle licenze e facilitare in questo modo l’accesso ai prodotti Autodesk originali. “Il nostro obiettivo – dichiara Nicola Galtieri – è quello di creare e diffondere fra gli utilizzatori di software CAD la consapevolezza del valore dei nostri prodotti e dei nostri servizi, aiutandoli a trarre il massimo beneficio dal loro utilizzo e di fornire ad aziende, studi professionali, enti pubblici e singoli utenti un concreto supporto nella gestione dei software e delle licenze Autodesk. Al momento dell’acquisto di un software spesso ci si limita a considerare solo l’investimento economico iniziale, senza soffermarsi adeguatamente sul contributo che quel software sarà in grado di fornire, in termini di maggiore produttività e qualità, al proprio lavoro. Di conseguenza, capita spesso che si dedichino scarse risorse e poca attenzione alla gestione del software, che il più delle volte costituisce invece un vero e proprio asset strategico”. Autodesk Autodesk, il produttore indipendente di software per la progettazione e la creazione di contenuti digitali leader nel mondo, offre innovative soluzioni di business attraverso prodotti e servizi di altissimo livello tecnologico. Autodesk migliora ed implementa le funzionalità degli strumenti di progettazione a disposizione dei professionisti nei settori architettonico e delle costruzioni, manifatturiero, delle infrastrutture, dei contenuti digitali e dei servizi di dati wireless, creando valore ed aumentando l’efficienza lungo tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto (PLM).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati