Carrello 0
Al via la riqualificazione dei waterfront italiani
URBANISTICA

Al via la riqualificazione dei waterfront italiani

di Roberta Dragone

Diverse città italiane seguono l’esempio di Genova e promuovono progetti per la riqualificazione dei lungomare

Vedi Aggiornamento del 21/06/2006
22/07/2004 – Momento di prosperità per i lungomare italiani. Diverse città del nostro paese stanno seguendo l’esempio di Genova, che ha rinnovato l’area del Porto antico e ripristinato l’affaccio sul mare per il centro della città. I waterfront sembrano offrire interessanti opportunità di investimento nella misura in cui si progettano, per la loro riqualificazione, interventi che prevedono la realizzazione di alberghi, nuove residenze, ma anche spazi per attività commerciali e di intrattenimento. A mobilitarsi in questa direzione sono Napoli, Bari, Ravenna, La Spezia, e con buone probabilità anche Livorno e Palermo. Comun denominatore nell’attenzione rivolta ai quartieri vicini all’acqua è la nascita di organismi destinati a diventare referenti principali per gli interventi di riqualificazione, rappresentando gli interessi della città e al tempo stesso delle autorità portuali. Accordi, cioè, tra autorità locali ed enti portuali. A Napoli, ad esempio, tale ruolo è ricoperto da Nausicaa S.p.A., alla quale partecipano Provincia, Comune, Autorità Portuale di Napoli e Regione Campania. A Bari la cordata guidata da Ernst & Young, è stata scelta dal Comune per mettere a punto lo studio di fattibilità per la riqualificazione del lungomare. A Ravenna è in programma la riqualificazione di 136 ettari della darsena e la realizzazione di nuove residenze. Mentre a La Spezia si attende entro fine mese il concorso per il nuovo waterfront da Calata Paita a Logora, un progetto che prevede la realizzazione di strutture e servizi finalizzati soprattutto ad ospitare il turismo. Proprio nei giorni scorsi Palermo ha scelto i migliori progetti per ridisegnare il lungomare, mentre Livorno ha pianificato un investimento di 70 milioni di euro per la trasformazione del lungomare. Intanto a Genova si è ufficialmente costituita l’Agenzia waterfront e territorio, composta da tecnici degli enti locali liguri per attuare il grandioso progetto dell’architetto Renzo Piano per il porto della città. L’agenzia avrà il compito di valutare gli aspetti tecnici legati alla realizzazione del progetto. Primo obiettivo, presentare a settembre uno studio sulla compatibilità dei vari progetti. Vedi notizia sulla riqualificazione del waterfront di Genova Genova: Piano presenta “affresco” del nuovo porto
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati