Carrello 0
AZIENDE

Avvisi di garanzia a Impregilo

di Daniela Colonna

Le accuse: falso in bilancio, falsa fatturazione e false comunicazioni sociali

23/11/2004 - Cinque avvisi di garanzia per Impregilo, primo gruppo italiano di ingegneria e general contracting nei settori costruzione e ambiente, che fa capo alla famiglia Romiti. Un'ispezione della Guardia di Finanza ha comportato per la società accuse per falso in bilancio, falsa fatturazione e false comunicazioni sociali. Nel corso dell'inchiesta sono stati perquisiti gli uffici di Sesto San Giovanni a Milano; tra gli indagati spiccano i nomi di Pier Giorgio Romiti e il presidente Paolo Savona. Ma il colosso italiano delle costruzioni si difende: "Abbiamo adottato corretti criteri di valutazione nella redazione dei bilanci e fatto adeguata menzione nei bilanci stessi". Relativamente all'accusa di false fatturazioni, la società sostiene che "non solo la notizia è infondata, ma non esiste nessuna contestazione negli avvisi di garanzia notificati". A farne immediatamente le spese è stato il titolo Impregilo, che è stato sospeso alla Borsa di Milano per eccesso di ribasso. Gemina, uno dei principali azionisti di Impregilo con una quota del 24,86%, ha lasciato sul terreno il 9,66%. Segnaliamo che la società ha chiuso l'ultimo trimestre con un risultato operativo di 131,1 milioni di euro pari a +15,6%.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati