Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
NORMATIVA Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
URBANISTICA

Botta firma il completamento del porto di Cefalù

di Roberta Dragone

Il progetto sarà realizzato attraverso project financing

Commenti 3323
15/12/2004 – Dopo la ristrutturazione del Teatro alla Scala di Milano, Mario Botta passa al progetto di completamento del porto turistico e peschereccio di Cefalù. La presentazione dell’intervento architettonico si è svolta lo scorso 30 ottobre presso il Municipio della cittadina siciliana. Si tratta del completamento e della messa in sicurezza di un’opera che porta già la firma dell’architetto ticinese. L’obiettivo è creare un equilibrio tra il centro storico di Cefalù ed il nuovo porto. Queste le parole con cui Botta ha descritto il progetto: “La diga foranea è diventata una porta d’ingresso alla città, una struttura accogliente, leggermente sopraelevata, che lascia la possibilità dalle barche di intravedere le strutture di servizio a terra pensate come un grande giardino di giorno e tempio della luce di notte. Si è lavorato su una sintesi che coniuga il centro storico di Cefalù ad uno spazio contemporaneo”. Ultimati i lavori, il porto potrà disporre di 680 posti barca su uno specchio d’acqua di 160 mila metri quadri. Ora si attende – spiega il sindaco della cittadina Simona Vicari - la definizione da parte della Regione Sicilia dello studio d’impatto ambientale per arrivare alla redazione del progetto definitivo su cui sarà poi celebrata la gara di aggiudicazione e gestione del Porto. La spesa complessiva prevista per l’intervento è pari a 25 milioni di euro. Si ricorrerà al project financing , tra fondi comunitari ed investimenti privati. L’inizio dei lavori è previsto per la fine del prossimo anno. Bisognerà poi attendere un paio di anni per la sua ultimazione.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati