Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
AZIENDE

Sostenibilità:primi risultati della sinergia Canada-Bolzano

di Roberta Dragone

Al via in Italia il primo edificio realizzato con pareti isolate in cemento armato

Commenti 6876
22/12/2004 – La collaborazione tra la società canadese Living Tech Inc., Provincia e Comune di Bolzano e la realtà imprenditoriale locale per uno scambio tecnologico in materia di risparmio energetico porta ad un primo importante risultato: la realizzazione delle fondazioni del nuovo palazzo di proprietà del Comune di Bolzano, destinato ad alloggi protetti per anziani, con annesso centro diurno. Si tratta del primo esito concreto della sinergia Canada-Italia, resa possibile dalla struttura organizzativa della Living Tech Inc e finalizzata a rendere disponibili in Italia tecnologie, prodotti e sistemi canadesi per la realizzazione di edifici ad alta efficienza energetica, acustica e sismica. Iniziativa che fornisce un servizio utile a professionisti ed imprenditori che intendano avvicinarsi al programma Casa Clima per il risparmio energetico e la tutela dell’ambiente. Valutare, ad esempio, come e con quali sistemi in un paese come il Canada i costruttori possano raggiungere in modo semplice alti standard di efficienza energetica, acustica e sismica, sempre nel rispetto dell’ambiente e della qualità della vita dell’utente finale. Questa prima esperienza consiste nell’utilizzare un sistema canadese - denominato ICF (Insulated Concrete Form) - per l’elevazione di pareti isolate in cemento armato. Il Sistema ICF, selezionato dalla Living Tech, costituisce attualmente la tecnologia più premiata e riconosciuta in Nord America. In Canada è stato utilizzato per la realizzazione della casa più efficiente dal punto di vista energetico e della qualità vita-aria dell’utente finale. Il lavoro sarà realizzato dalla società Alois Rabensteiner di Villandro (BZ), nota impresa della provincia di Bolzano, mentre il progetto delle strutture e della sicurezza sono dell’ingegner Letzner che curerà anche la direzione lavori ed il coordinamento della sicurezza in fase esecutiva. Il progetto architettonico è dell’architetto Arno Hofer di Bolzano. La Living Tech fornirà il materiale ed invierà a Bolzano un tecnico specializzato che coordinerà e supervisionerà l’installazione. Saranno inoltre presenti durante questa fase anche il signor Claudio De Sanctis, Presidente di Living Tech Inc. e il signor Leone Cantini, Responsabile di Living Tech Italia. Per quanto riguarda il centro diurno la struttura verrà gestita molto probablimente dall’Azienda Servizi Sociali di Bolzano – A.S.S.B, e dal Comune per quanto riguarda invece l’assegnazione degli alloggi. L’ultimazione dei lavori complessivi è prevista per fine aprile 2006, mentre la realizzazione dei muri con il Sistema ICF Canadese è prevista entro febbraio 2005. Per ulteriori informazioni contattare Leone Cantini (Living Tech Italia) al 335 6761683, oppure via e-mail all’indirizzo [email protected]

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui