Carrello 0
Verso un uso più razionale dell’energia negli edifici
AZIENDE

Verso un uso più razionale dell’energia negli edifici

di

Convegno internazionale a Padova sul risparmio energetico in ambito edile

24/02/2005 - Verso un uso più razionale dell’energia negli edifici” è il tema del “Low Exergy Buildings”, il workshop internazionale organizzato dal Dipartimento di Fisica Tecnica dell’Università di Padova e dal Gruppo Termotecnico del Collegio degli Ingegneri di Padova, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Padova, che si svolgerà giovedì 14 aprile, dalle 9 alle 18, nella sede della Cassa di Risparmio di Sarmeola di Rubano (Padova). Obiettivo del convegno internazionale è di sensibilizzare e incentivare gli operatori italiani del settore (progettisti, costruttori, utilizzatori) a nuove forme e processi di risparmio energetico in ambito edile. Un tema che riveste particolare importanza in vista dell’ormai prossima applicazione delle norme attuative della Direttiva Europea 2002/91/EC sulla certificazione energetica degli edifici (EPBD). Già in altri Paesi sono disponibili sul mercato e adottate soluzioni innovative che consentono di abbattere il consumo energetico degli edifici e ridurre di conseguenza anche l’inquinamento atmosferico. In Italia queste soluzioni sono ancora poco diffuse ed il dibattito è stato finora ristretto a livello di specialisti del settore operanti prevalentemente nelle sedi universitarie e negli altri organismi di ricerca. Particolare attenzione, durante l’incontro, sarà invece rivolta all’impostazione divulgativa e non specialistica degli argomenti. Durante il workshop esperti nazionali ed internazionali illustreranno esperienze maturate in Italia ed all’estero (Germania, Giappone, Svezia, Svizzera e Cina). Tra gli interventi in programma: il problema energetico e il surriscaldamento del pianeta; l’idea della società dei 2000 W a persona proposta dalla Svizzera; come utilizzare l’energia gratuita; comfort e qualità dell’aria in edifici energeticamente efficienti; ottimizzazione dell’involucro edilizio per ridurre i consumi energetici; realizzazioni di edifici a basso fabbisogno energetico ed edifici passivi: nuove soluzioni impiantistiche (cogenerazione, teleriscaldamento, pompe di calore geotermiche, building automation, ecc.); energia solare termica e fotovoltaica; le problematiche di risparmio energetico degli enti locali; la certificazione energetica degli edifici e la nuova Direttiva Europea. Vai alla scheda evento
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: la domanda Partecipa