Carrello 0
AZIENDE

Bolzano: al via risparmio energetico made in Canada

di Roberta Dragone

Ultimata la prima applicazione di un sistema per l’elevazione di pareti isolate in cemento armato

14/03/2005 - A Bolzano l’applicazione di tecnologie made in Canada per il risparmio energetico diviene realtà. È stata appena ultimata la realizzazione delle fondazioni di un palazzo di proprietà dell’amministrazione comunale, dove troveranno spazio alloggi protetti per anziani con annesso centro diurno. Si tratta della prima applicazione in Italia del sistema canadese, denominato ICF (Insulated Concrete Form), per l’elevazione di pareti isolate in cemento armato. Selezionato dalla società canadese Living Tech, il sistema ICF costituisce attualmente la tecnologia più riconosciuta in Nord America. In Canada è stato utilizzato per la realizzazione di edifici ad alta efficienza energetica. Provincia, Comune e imprenditoria locale di Bolzano da tempo collaborano con il Canada per studiare sistemi che consentano un elevato risparmio energetico, acustico e sismico degli edifici. Da pochi giorni Bolzano ha vissuto, dunque, il successo del primo risultato concreto di tale collaborazione. Il signor Philippe, tecnico canadese inviato dalla Living Tech, si è occupato della coordinazione e della supervisione dell’installazione del materiale. Ha immediatamente predisposto un training nei confronti di alcuni operai che hanno potuto acquisire le basi per un’ottimale installazione di un Sistema che rivelerà la sua utilità nei prossimi lavori. Sarà, infatti, sempre la Living Tech a fornire il materiale unitamente all’assistenza tecnica per la sua posa in opera; e a predisporre training perchè le imprese committenti siano certificate per poter provvedere autonomamente all’installazione, qualora lo desiderino. Il lavoro è stato realizzato dalla società Alois Rabensteiner di Villandro (BZ); al progetto delle strutture e della sicurezza ha lavorato l’ingegner Letzner; mentre il progetto architettonico è dell’architetto Arno Hofer di Bolzano. Il Presidente di Living Tech Inc. Claudio De Sanctis ed il Responsabile di Living Tech Italia Leone Cantini hanno accolto in cantiere (nella foto in alto) anche l’arch. Marco Spada, Direttore della Ripartizione Lavori Pubblici del Comune di Bolzano, l’ing. Maurizio Patat, Direttore Ufficio Edilizia Ovest nonché Direttore Sostituto Ripartizione Edilizia e Servizi Tecnici della Provincia Autonoma di Bolzano e la Dott.ssa Franzelin Presidente dell’IPES, Istituto per l’Edilizia Popolare della Provincia di Bolzano. L’alto grado di efficienza energetica dell’ambiente realizzato, che sarà ben apprezzato dai futuri fruitori dello stabile, rende auspicabile una collaborazione sempre più stretta tra la Living Tech e le Istituzioni e imprenditori locali. “Un grazie particolare all’impresa Alois Rabensteiner – dichiara Leone Cantini - che ha realizzato il lavoro e al geometra Lorenzo Saccani, per la gentilezza, collaborazione e straordinario supporto logistico fornito. Il loro quotidiano interessamento ha facilitato il nostro lavoro rendendolo anche molto piacevole”. Per ulteriori informazioni contattare Leone Cantini (Living Tech Italia) al 335 6761683, oppure via e-mail all’indirizzo livingtechitaly@sympatico.ca.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Ing. Angela Renzi

Mi domando quanto questo tipo di struttura consenta una corretta traspirazione.Temo che pur garantendo un elevato grado di isolamento termico tale tecnica costruttiva dia luogo al formarsi di muffe ed altri microrganismi che creano un microclima interno comunque nocivo (inquinamento indoor).Non vorrei che il vantaggio in termini di risparmio energetico si paghi poi con perdite in altri campi altrettanto importanti....un pò quello che succede con gli infissi di allumio che assicurando un'elevata tenuta creano un ambiente ermetico e poco salubre.

thumb profile
geom. Ivo Scaglia

Non è una novità, tre anni fa ho realizzato una villetta monofamigliare con casseri a perdere di polistirene alta densità 10cm est. 15 cm ca e 5 cm int. solai Plastbau con 8 cm di cartella. Non mi dilungo oltre. Ben venga il caro petrolio, si comincerà davvero a costruire meglio.


x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati