Carrello 0
Architetture innovative: design e sostenibilità
CONCORSI

Architetture innovative: design e sostenibilità

di

Premio internazionale di architettura

10/03/2005 - È opinione diffusa che sia il rumore della betoniera a dare inizio al cantiere. Al contrario la costruzione inizia nello studio del progettista attraverso un’analisi attenta dell’architettura, dei materiali e delle tecnologie per la sua realizzazione. Nel settore delle costruzioni è in corso una progressiva innovazione che vede coinvolti, a fianco dei materiali tradizionali nuove tecnologie e materiali con prestazioni evolute. La forte innovazione tecnologica ha ampliato notevolmente la possibilità offerte agli architetti dando vita a nuove soluzioni espressive e funzionali. L’attenzione al contesto, il controllo delle qualità ambientali, la sperimentazione tecnica, la ricerca formale si traducono, di conseguenza, in architetture innovative. Esiste sempre di più nella realizzazione dell’architettura una ricerca costante dell’innovazione. Assistiamo, pertanto, ad una rivoluzione “silenziosa” che ha condotto ad introdurre nell’architettura un’innovazione tecnologica importante. In particolare la facciata, i nuovi sistemi costruttivi e di partizione, l’involucro ed i suoi apporti energetici e d”isolamento, i sistemi di controllo della trasmissione luminosa e la gestione automatica dell’edificio costituiscono l’aspetto più innovativo della nuova architettura. L’involucro edilizio, inteso come sintesi olistica di forma, sistemi, materiali e tecnologie per la partizione di edifici si configura sempre più come un’interfaccia attiva tra ambiente interno ed esterno. La progettazione delle nuove architetture si orienta all’utilizzo delle innovazioni per produrre , da un lato, un rinnovamento espressivo (design) e dall’altro l’impiego dei sistemi di sfruttamento dei cicli naturali e del corretto impiego delle risorse ambientali (sostenibilità). Sole, aria, acqua , calore naturale, energia cominciano ad essere percepiti come risorse della progettazione anziché come agenti esterni da cui difendersi. Facciate ventilate , rivestimenti, trasparenze, doppio involucro, case passive, finestre dinamiche, facciate attive, automazioni, controllo delle trasparenze… vanno sempre più divenendo temi abituali nella discussione del “ fare ” architettura. Oggi il mondo dell’architettura si muove verso forme e prestazioni complesse è quindi molto importante che l’architetto (il progettista) maturi una serie di esperienze e conoscenze in grado di valutare gli effetti e “ dominare ” l’innovazione prodotta. L’istituzione del Premio internazionale di architettura “ARCHITETTURE INNOVATIVE; design e sostenibilità”, oltre a distribuire riconoscimenti alle architetture eccellenti, vuole essere pertanto un’occasione di confronto con i dati e l’esperienze acquisite per favore lo scambio di quei risultati che sono essenziali per ogni progresso: anche quello dell’architettura. Il futuro del nostra società dipende anche dalla capacita di ri-innovare la nostra architettura; ai progettisti il compito di condurci alla meta. Fabrizio Bianchetti (direttore della rivista FRAMES, architettura dei serramenti) La prima edizione del Premio internazionale d’architettura “ARCHITETTURE INNOVATIVE: design e sostenibilità ” è resa possibile dalla volontà e dal contributo di: NOVELIS Italia (azienda del gruppo NOVELIS nasce, come la più grande società al mondo nella produzione di laminati d’alluminio grezzi e preverniciati , dallo spin-off dal gruppo industriale canadese Alcan Inc.) SOMFY Italia (filiale italiana di SOMFY SA, primo attore a livello mondiale nella automazione di tende da sole, tapparelle e tende tecniche.Il gruppo concentra le sue attività sulla movimentazione di tutte le aperture dell’edificio) Inoltre con la collaborazione tecnica di PELLINI (azienda specializzata nei sistemi di protezione solare all’interno di vetrocamera) Ideazione e coordinamento: Fabrizio Bianchetti Segreteria Organizzativa Gruppo Editoriale Faenza Editrice Via Pier De Crescenzi 44 48018 Faenza (RA) Tel 0546 670411
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui