Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, ISI: ‘senza premialità si scoraggiano i lavori più efficaci’
NORMATIVA Sismabonus 110%, ISI: ‘senza premialità si scoraggiano i lavori più efficaci’
LAVORI PUBBLICI

Appalto a regia

di Daniela Colonna

Solo in questo caso l’appaltatore non risponde dei vizi dell’opera

Commenti 12557
21/03/2005 - La Corte di Cassazione con una recente sentenza ha individuato un caso in cui l’appaltatore non risponde di fronte al committente per i vizi dell’opera. A questo riguardo i giudici sostengono che sia necessario analizzare i termini del contratto di appalto e la modalità di esecuzione dei lavori. Infatti, tutte le volte in cui l’appaltatore abbia agito su istruzioni puntuali e precise del committente risultando un mero esecutore dell’opera stessa e non avendo alcuna autonomia decisionale sulla modalità di prosecuzione dell’opera, non può essere a lui attribuita alcuna responsabilità per eventuali difetti che l’opera dovesse presentare a lavori ultimati. E’ chiaro che in questo caso è il committente-regista ad addossarsi per intero la responsabilità dell’opera. La sentenza è la n. 3021 del 15 febbraio 2005 e non è disponibile

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Edilizia, Superbonus 110%, Semplificazioni. Quali sono le misure più urgenti? Leggi i risultati