Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Energia: pronta bozza di decreto per ridurre i consumi

Energia: pronta bozza di decreto per ridurre i consumi

In arrivo nuove regole per il contenimento del fabbisogno energetico degli immobili

Vedi Aggiornamento del 27/09/2005
di Roberta Dragone
Vedi Aggiornamento del 27/09/2005
17/03/2005 - Pronta la bozza di regolamento che introduce nuovi metodi di progettazione e costruzione per il contenimento del fabbisogno energetico degli immobili. Lo schema di decreto è risultato di uno studio condotto dai Ministeri delle Infrastrutture, dell’Ambiente e dell’Industria, in collaborazione all’Itc-Cnr e all’Enea. La bozza giunge simultaneamente alla decisione di alcune regioni di agire autonomamente (tra queste Lombardia, Marche, Calabria ed Emilia Romagna), ed in vista del recepimento della direttiva CE 2002/91. Lo schema del provvedimento giunge con quasi 15 anni di ritardo rispetto all’approvazione delle legge 10/1991 sul risparmio energetico. La speranza è che questa volta non finisca nuovamente nel “dimenticatoio” e si trasformi piuttosto in qualcosa di concreto. Lo schema di decreto: - definisce i livelli minimi degli indici di prestazione termica degli immobili e richiede ai progettisti una relazione tecnica esplicativa con la quale deveono dimostrare la rispondenza delle proprie scelte rispetto ai livelli definiti; - richiede l’uso di materiali in grado di aumentare i livelli di isolamento termico, e l’impiego di tecnologie per la gestione automatica degli impianti; - introduce regole per la riduzione degli sprechi derivanti dall’uso dei condizionatori estivi (sfruttamento della ventilazione naturale, utilizzo di superfici vetrate, utilizzo di nuove tecnologie); - stabilisce lo 0,02 come valore minimo del fattore di luce diurna ed introduce l’obbligo dell’installazione di impianti solari termici e fotovoltaici. Una volta entrato in vigore, il decreto sarà applicato a tutti gli edifici di nuova costruzione, ma anche alle ristrutturazioni. In particolare, in caso di interventi che comportino un ampliamento della volumetria inferiore al 25% dell’edificio, l’adeguamento alle nuove norme riguarderà solo l’ampliamento. In caso contrario, riguarderà tutto l’immobile. Al momento la bozza di decreto non è disponibile poichè si attende ancora il passaggio all'Ufficio Legislativo Vedi speciale Risparmio Energetico
Add Impression Add Impression
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione