Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Bauschau Bolzano: il risparmio energetico diventa protagonista

di Roberta Dragone

Il successo di Klimahouse testimonianza di grande sensibilità alla politica di promozione di energia rinnovabile

Vedi Aggiornamento del 30/01/2006
07/03/2005 – Si è concluso a Bolzano lo scorso lunedì 28 febbraio “Klimahouse”, il primo salone dedicato al risparmio energetico in edilizia. Una novità inaugurata da Fiera Bolzano in concomitanza con “Bauschau” - Fiera specializzata per l‘edilizia - e “Lignomec” - Fiera specializzata per la lavorazione del legno. Il successo della prima edizione di Klimahouse, testimonianza di una grande sensibilità nel mercato nazionale alla necessità di una politica di promozione di energia rinnovabile, comporterà con molte probabilità per il prossimo anno il debutto della nuova manifestazione come fiera a sé stante. Klimahouse è finalizzata a fornire agli operatori del settore un adeguato bagaglio per poter adeguarsi alle nuove normative UE (si pensi alla Direttiva 2001/77/UE, oppure alla Direttiva 2002/91/UE sull‘efficienza energetica complessiva negli edifici). E la scelta di Bolzano come sede in cui ospitare l’evento non è stata sicuramente casuale. Ricordiamo, a questo proposito, che l’Alto Adige compare nella lista delle regioni italiane che hanno mostrato una maggiore sensibilità alla politica del risparmio energetico. Prova di tale attenzione all’argomento sono i 25 impianti di teleriscaldamento a biomassa installati negli ultimi anni con una fascia di potenza tra 0,55 e 37 MW. Ma anche le circa 4mila domande per piccoli impianti di riscaldamento a biomassa, impianti alimentati con trucioli, pellets o con pezzi di legno inoltrate dal 1993 all‘Ufficio risparmio energetico della Provincia Autonoma di Bolzano. La regione conta, inoltre, 13.300 impianti a pannelli solari per una superficie totale di 139mila metri quadrati (sino al 2003 la superficie totale in Italia degli impianti a pannelli solari installati ammontava a 400mila mq). Non solo. Dal 12 gennaio 2005 è entrato in vigore in Alto Adige il certificato CasaClima per ogni nuovo edificio costruito nella regione, con uno standard minimo di consumo energetico pari alla classe “C”. Si tratta di una certificazione che promuove metodi di costruzione nel rispetto dell’ambiente con la possibilità di un notevole risparmio energetico. È compito dell’ufficio Aria e rumore dell’agenzia provinciale per la Protezione dell’ambiente della provincia di Bolzano rilasciare una targa, da affiggere sull’edificio in modo che sia visibile, sulla quale viene segnata la classe cui l’edificio appartiene. L’adozione di particolari tecniche di isolamento, di riscaldamento e di impiego di energia solare (mediante impianti fotovoltaici, solari, ecc.) consentono agli edifici certificati “CasaClima” un consumo energetico considerevolmente basso. “Tutti concordano che risparmiare energia oggigiorno è un dovere, sia per ridurre l‘inquinamento ambientale causato dall‘impiego energetico sia per limitare gli alti costi che ne derivano. A questo punto però occorre individuare gli strumenti idonei”. Questa la spiegazione di Norbert Lantschner, Direttore dell‘Ufficio Aria e Rumore della Provincia Autonoma di Bolzano. E proprio sull’argomento CasaClima si è tenuto, nell’ambito di Klimahouse, il congresso “Casa Clima – Costruire per il futuro”, organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con l’Ufficio aria rumore della Provincia Autonoma di Bolzano, l’Associazione Provinciale Artigianato (APA) e RenerTec - Centro di competenza per le energie rinnovabili. Dato l’alto interesse che l’evento ha suscitato nei visitatori della fiera, è stato ripetuto per due volte: una prima volta la mattina, una seconda volta nel pomeriggio, per una partecipazione di complessive 800 persone. A breve saranno disponibili gli atti del congresso al seguente indirizzo web: http://www.renertec.bz.it/page?ua=ev_av&lg=it La prossima edizione di Klimahouse è in programma dal 26 al 29 gennaio 2006, mentre “Bauschau-Lignomec” tornerà nel 2007.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati