Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
NORMATIVA Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
URBANISTICA

Una nuova torre inclinata per Pisa

di Roberta Dragone

Un moderno edificio di acciaio da €50 mln firmato da Benini

Commenti 3298
06/04/2005 – Pisa avrà presto una nuova torre pendente. Si tratta di un moderno edificio in acciaio alto 57 metri che, con un gioco di luci ed ombre, creerà un movimento tale da simulare la pendenza che contraddistingue la storica torre della città toscana. L’autore del progetto è l’architetto milanese Dante Oscar Benini. La nuova torre, il cui progetto ha già ottenuto l’approvazione, dovrebbe sorgere a circa 5 chilometri dal campanile pendente dell’arte romanica, in Piazza dei Miracoli. L’inizio dei lavori di realizzazione, per i quali è stata stimata una spesa pari a 50 milioni di euro, è atteso per la fine dell’estate; nell’arco di quattro anni l’edificio sarà pronto per ospitare appartamenti e negozi. Ma il progetto non incontra il consenso unanime. Se l’assessore all’urbanistica di Pisa Giuseppe Sardu mostra profonda convinzione nel fatto che la nuova torre possa diventare un importante richiamo turistico, definendola “un esempio di bellezza e funzionalità”, non mancano le polemiche da parte di chi ritiene il progetto un oltraggio paesaggistico a Piazza dei Miracoli; una violenza nell’ostinato tentativo di lasciare un segno di modernità. Fabio Roggiolani, rappresentante dei Verdi nel Consiglio regionale, denuncia: “Una torre in acciaio e vetro di 57 metri contribuisce solo a deturpare il paesaggio”. Ma Benini difende il proprio progetto: “Le due torri si guarderanno, e la Pisa storica e la Pisa del futuro saranno virtualmente unite”.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui