Carrello 0
NORMATIVA

Albo unico dei tecnici professionisti

di Daniela Colonna

Pronta la proposta di legge elaborata da periti industriali, agrari e geometri per l'istituzione dell'Ordine dei tecnici laureati

Vedi Aggiornamento del 19/09/2005
12/05/2005 - Periti industriali, agrari e geometri hanno di recente concluso l'elaborazione di una proposta di legge per istituire un Ordine dei tecnici laureati (triennali) cui dovrebbero essere iscritti tutti i professionisti (Periti industriali, agrari e geometri) che attualmente sono iscritti presso i loro Collegi. La proposta di legge è composta da sei articoli alla cui stesura hanno collaborato anche le Casse di previdenza. La proposta di legge costituisce una legge delega di un decreto legislativo che deve disciplinare l'ordinamento, la costituzione dei Consigli Nazionale e locali nonchè le classi di laurea per l'ammissione agli esami di Stato. In base a quanto ha dichiarato il Presidente del Consiglio Nazionale dei periti industriali B. Cantalini "il nuovo Albo dovrebbe essere composto da una decina di sezioni che spazieranno dal civile all'estimativo, dalle competenze informatiche a quelle industriali-impiantistiche, sino alla gestione di azienda agraria e alle biotecnologie. I laureati triennali, a seconda dei percorsi ridisegnati dalle classi di laurea si inseriranno nelle differenti sezioni che conterranno, a loro volta, un ventaglio di specializzazioni". Lo stesso professionista, in base alle esperienze maturate potrà accedere a diverse specializzazioni cui potranno accedere anche i periti industriali, agrari e geometri per i quali dovrà essere indicato l'anzianità di iscrizione, specializzazione e Collegio di provenienza. In ogni caso la proposta di legge non dovrà comportare nessun nuovo onere per lo Stato sia che venga istituito il nuovo Ordine sia che venga prevista la fusione delle Casse previdenziali. Questa proposta di legge, che è in preparazione già da un anno, doveva essere esaminata con il pacchetto competitività, ma poichè questa occasione è venuta meno, si attende adesso di conoscere quale sarà la tempistica della sua approvazione, e soprattutto se rientrerà fra gli impegni di questa legislatura oramai quasi conclusa o nella prossima.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Giovanni Castronovo

Sono un Geometra che ha conseguito il diploma nell'anno 1982, dal 1988, dopo avere superato un pubblico concorso per Geometra Comunale presto attività lavorativa nel ruolo Tecnico del Comune. Si ritiene positiva la riforma in atto con l'istituzione di un albo unico, mi auspico che la riforma tenga anche conto dell'attività professionale che viene svolta in seno alle pubbliche Amministrazione dai Tecnici diplomati che attualmente non possono essere iscritti al rispettivo albo a causa di una norma, a mio avviso discriminatoria, che ne vieta l'iscrizione.

thumb profile
Mike

Penso che sia positivo al fine di allinearci all'Europa e poter avere più voce in capitolo al Governo considerato che le ns. proposte vengono sempre rigettate ! Come si dice l'unione fà la forza !

thumb profile
frodo

Carissimi colleghi professionisti, io sono un Geometra, abilitato ma non iscritto e vorrei sapere qualcosa di più su questa proposta, come ad esempio dove si trova il testo di questa proposta, lo vorrei conoscere peerchè temo che senza iscrizione all'albo, presto il superamento del mio esame non valga più, inooltre, non capisco, se sono tecnici con Laurea triennale questa laurea dovranno pur farcela prendere o no? O basta essere iscritti all'albo dei Geometri e automaticamente si accede a questo albo unico? Grazie della vostra collaborazione Frodo

thumb profile
alfonso

12/05/2005 - Periti industriali, agrari e geometri hanno di recente concluso l'elaborazione di una proposta di legge per istituire un Ordine dei tecnici laureati cui dovrebbero essere iscritti tutti i professionisti (Periti industriali, agrari e geometri) che attualmente sono iscritti presso i loro Collegi. --- domanda di un architetto (alf. R.E.): ma cosa vogliono ???!!,gatta ci cova!.... non sono laureati poi nel mercato sono ben presenti e sempre sovrabbondanti e "tronfi"per quanto riguarda le specifiche competenze (ps l'europa sta facendo ordine e loro tremano... , ingordi!, in italia a differenza dell'intera europa sono ingegneri(vulnus Italiano) e geom. che progettano circa il 60% del nuovo e ristrutt. e si vedeee ...!!..!!...!, e si sente specialmente nelle tariffe dei geom. da mercato rionale che propongono ) giudizio alla proposta di legge: "scandalosamente Italica" , (vedi sullo zingarelli alla voce è tutto un magna!magna!) vergogna!!!...!%.%*°!!.!!;.,°°_**


x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati