Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Regolamento edilizio tipo, cosa c’è da sapere per il calcolo delle volumetrie
NORMATIVA Regolamento edilizio tipo, cosa c’è da sapere per il calcolo delle volumetrie
NORMATIVA

Rifiuto al permesso di costruire

di Daniela Colonna

Non si annulla se l'esito non poteva essere diverso

Commenti 2953
17/05/2005 - Una recente sentenza del TAR Abruzzo ha stabilito che non è suscettibile di annullamento un diniego al permesso di costruire qualora, anche in mancanza di motivazione, si accerti che il contenuto del provvedimento (quindi il diniego al permesso di costruire) non poteva essere diverso perchè la destinazione d'uso del manufatto da realizzare era vietata dal piano regolatore generale. Segnaliamo questa sentenza perchè costituisce una delle prime applicazioni dell'articolo 21- octies secondo comma della legge 241/1990 recentemente introdotto dalla legge 15/2005. In particolare la disposizione sopra citata prevede che "non è annullabile il provvedimento adottato in violazione di norme sul procedimento o sulla forma degli atti qualora, per natura vincolata del provvedimento, sia palese che il suo contenuto dispositivo non poteva essere diverso da quello in concreto adottato". Introducendo questa disposizione il legislatore ha inteso superare il problema dei vizi formali dell'atto amministrativo in modo da non determinare in maniera automatica la invalidità dell'atto che invece da un punto di vista sostanziale è valido a tutti gli effetti.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui