Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, come orientarsi tra asseverazioni e attestati di congruità
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, come orientarsi tra asseverazioni e attestati di congruità
URBANISTICA

Toscana, nuova legge urbanistica e bioedilizia

di Rossella Calabrese

Una panoramica sulle leggi regionali che incentivano il costruire sostenibile

Vedi Aggiornamento del 23/06/2008
Commenti 12349
07/09/2005 - Il governo del territorio nella Regione Toscana è disciplinato dalla legge 5 del 16 gennaio 1995. Sulla base dell’esperienza di gestione e dell’attuazione della legge, è stata varata all’inizio di quest’anno una nuova legge urbanistica, la numero 1 del 3 gennaio 2005, chiamata “supercinque”. Tra le novità introdotte vi è il passaggio dalla gerarchia alla sussidiarietà, ovvero dal government alla governance, e l’incentivazione di una reale collaborazione tra i diversi soggetti coinvolti nei processi di gestione del territorio, ai quali è richiesta una forte assunzione di responsabilità. La nuova legge corregge il tiro della precedente e definisce meglio i contenuti degli strumenti urbanistici (PIT regionale, PTC provinciali, PS comunali) separando la parte strutturale da quella operativa; individua nel piano strutturale il luogo nel quale gestire le trasformazioni; assicura la continuità e la certificabilità degli elementi conoscitivi alla base dell’azione e della valutazione delle azioni di governo del territorio. Particolare attenzione è stata posta al tema dello sviluppo sostenibile e della ecofficienza degli edifici (articolo 145); la qualità ambientale degli spazi abitativi, l’assenza di sostanze inquinanti, il contenimento dei consumi energetici dei fabbricati con la conseguente riduzione delle emissioni di gas in atmosfera sono obiettivi prioritari. Regione Toscana L.R. 1/2005 “Norme per il governo del territorio” Capo III – Norme per l’edilizia sostenibile Art. 145 “Edilizia sostenibile” 1. La Regione, con le istruzioni tecniche di cui all’articolo 37, comma 3, fissa le linee guida tecnico-costruttive, tipologiche ed impiantistiche al fine di garantire una qualità edilizia sostenibile ai sensi della lettera f) del comma 2 dell’articolo 37. …omissis… Per fornire un quadro di riferimento, la giunta regionale ha approvato delle linee guida per la valutazione della qualità ambientale ed energetica degli edifici. Organizzato in 38 schede, il documento si propone quale strumento di valutazione, a disposizione delle amministrazioni pubbliche, per verificare la qualità energetica e ambientale degli edifici in Toscana. Tra i parametri utilizzati ci sono l'assenza di sostanze inquinanti, l'illuminazione naturale, l'isolamento acustico e il riutilizzo delle acque piovane, i materiali usati per la costruzione e i consumi energetici. Sul fronte della bioedilizia e del risparmio energetico nelle costruzioni, sono diverse le Regioni che hanno legiferato negli ultimi anni. Spesso gli interventi di edilizia eco-sostenibile beneficiano di finanziamenti pubblici, in particolare per alcuni aspetti tecnici (solare termico, recupero idrico ecc.) o per l’utilizzo di determinati materiali.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa