Carrello 0
AZIENDE

Urbanpromo 2005 al nastro di partenza

di Roberta Dragone
Commenti 4165

Conto alla rovescia per l’evento di marketing urbano organizzato dall’INU

Commenti 4165
31/10/2005 - Il programma di Urbanpromo, l’evento di marketing urbano, che l’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) organizza a Venezia tramite la sua società operativa Urbit (Urbanistica Italiana Srl), è ormai definito. Mancano solo alcuni dettagli. La manifestazione, che si svolge dal 16 al 19 novembre a Palazzo Franchetti sul Canal Grande, sarà molto intensa: ben 31 – con oltre 200 relatori – sono i convegni e seminari che si concentrano nei quattro giorni di Urbanpromo. Sono 21 le associazioni che collaborano ad allestire un programma culturale e tecnico quanto mai ricco, fra cui Ance, Anci, Assoimmobiliare, Legambiente, Inarch. Riuniscono Enti, operatori professionali, studiosi, tecnici, che si occupano dei diversi segmenti specialistici in cui si articola il complesso processo della trasformazione urbana: dalla pianificazione urbanistica alla progettazione architettonica, dalla valorizzazione immobiliare alla commercializzazione, dal finanziamento alla gestione. Anche primari istituti di ricerca, quali Scenari Immobiliari e Nomisma, contribuiscono alla manifestazione con importanti convegni. Fra i relatori, numerosissimi amministratori pubblici, dirigenti di enti, manager di società, progettisti, consulenti. Vasta è la gamma dei temi affrontati. Fra essi spiccano: le strategie di sviluppo delle Città, le politiche abitative, la rivitalizzazione dei centri storici, la riqualificazione dei comprensori urbani dismessi, la riorganizzazione dei sistemi di mobilità, il recupero dei waterfront, la nuova architettura. Approfondimenti tecnici sono dedicati alle società di trasformazione urbana, i contratti di quartiere, le residenze universitarie, le stazioni di interscambio e a numerosi altri argomenti di cruciale importanza per il futuro delle nostre città. I partecipanti avranno anche la rara opportunità di documentarsi sui principali progetti, che saranno realizzati nelle città italiane nei prossimi anni; 40 città e 30 società pubbliche e private in un’ampia mostra di pannelli, plastici, rappresentazioni multimediali, espongono progetti ormai quasi pronti per l’inizio dei lavori: dalle “nuove centralità” della Capitale ai grandi progetti per Milano e Torino, dagli interventi per Venezia agli innumerevoli progetti definiti per città grandi, medie e piccole nelle diverse regioni d’Italia. “Urbanpromo si concentra sulla fase terminale del processo di pianificazione delle Città - dichiara il professor Stefano Stanghellini, presidente di Urbit ed ideatore di Urbanpromo - E’ una fase che sta diventando sempre più importante: qui si addensano molteplici interessi e attenzioni, spesso conflittuali, che tuttavia devono comporsi in un accordo; qui le Amministrazioni e gli operatori interloquiscono per definire le trasformazioni di cui le città abbisognano; qui le decisioni prendono forma fisica e si definisce la fattibilità dei progetti. Ma ciò che rende particolarmente intrigante questa fase è l’intreccio e la contaminazione di più discipline e di più saperi tecnici”. Vai alla scheda evento "Urbanpromo 2005"
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa