Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
NORMATIVA Nuovo Testo Unico Edilizia, passi avanti per la proposta di legge
LAVORI PUBBLICI

Affidamenti diretti, Italia condannata dall'Europa

di Rossella Calabrese

Procedure per costruzione di tratte autostradali violano norme Ue

Vedi Aggiornamento del 14/12/2006
Commenti 6225
03/11/2005 – La Corte di Giustizia europea ha condannato l’Italia per le tratte autostradali Valtrompia e Pedemontana veneta, la cui costruzione è stata affidata in convenzione a trattativa privata alla concessionaria Brescia-Padova. L’Italia ha violato la direttiva comunitaria sugli appalti di lavori (la 93/37) nella parte riguardante gli affidamenti in concessione. Per difendersi dalle accuse, il Governo aveva sostenuto che si trattava di lavori di ammodernamento, ampliamento e completamento di autostrade già attive, e che quindi gli interventi rientravano nelle concessioni originarie. Gli interventi, secondo il nostro Governo, non potevano neppure considerarsi “opere” perché i due tratti non avevano funzione tecnica ed economica autonoma. I giudici del Lussemburgo hanno ricordato che la direttiva consente di ricorrere alla procedura negoziata in pochissimi casi, e quelli della Valtrompia e della Pedemontana veneta non sono tra questi. Inoltre, i due interventi sono da considerarsi sicuramente “opere” : hanno una funzione tecnica perché costituiscono arterie di collegamento tra Comuni e una funzione economica perché i concessionari autostradali svolgono sempre un’attività economica. Ma non è solo in questa vicenda che l’Italia è stata condannata dalla Corte. Un altro argomento all’attenzione dei giudici europei è quello degli affidamenti in house. Una sentenza di condanna è stata emessa per una Spa comunale di Bressanone, alla quale era stata affidata senza gara la gestione dei parcheggi. Il fatto di essere a totale partecipazione pubblica non giustifica la mancata osservanza delle norme sulle procedure di gara.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati