Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
NORMATIVA

Fotovoltaico: potenza incentivabile ampliata a 300 MW

di Roberta Dragone

Firmato nuovo decreto per l’incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili

Vedi Aggiornamento del 02/11/2006
Commenti 8465
28/12/2005 – È ampliata da 100 a 300 MW la potenza fotovoltaica da incentivare con il conto energia. La novità è contenuta nel nuovo decreto (vedi la bozza del provvedimento in allegato) che il Ministro delle Attività produttive Claudio Scajola, di concerto con il Ministero dell’Ambiente, ha firmato nei giorni scorsi. Il documento, recante modifiche al Decreto 28 luglio 2005 in materia di incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare, è stato inviato alla Conferenza Stato-Regioni, che darà inizio alla discussione a metà del mese prossimo. Il primo decreto sul fotovoltaico, pubblicato a luglio scorso, prevedeva un tetto di 100 MW, con l’obiettivo di raggiungere entro il 2015 una capacità di 300 MW. Dopo poche settimane sono pervenute al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (Grtn) numerosissime domande di autorizzazione al conto energia (oltre 5.700). Di qui la decisione di ampliare il fondo da 100 MW a 300 MW, e da 300 MW a 500 MW l’obiettivo nazionale di potenza nominale cumulata da installare entro il 2015. Dei complessivi 300 MW di potenza incentivabile, 220 MW sono destinati ai piccoli impianti (da 1 a 50 kw) e 80 ai grandi (dai 50 ai 1000 kw). La bozza del nuovo decreto stabilisce inoltre per le tariffe un limite annuale di potenza nominale, a partire dal 1° gennaio 2006 e fino ad esaurimento: 40 MW per gli impianti sino a 50 kw, per ciascuno degli anni dal 2006 al 2012 incluso, e 15 MW per gli impianti dai 50 ai 1000 kw per ciascuno degli anni dal 2006 al 2012 incluso. Scajola ha inoltre anticipato che il bando sarà accompagnato da una campagna di comunicazione che comprenderà anche l’attivazione di un numero verde presso il GRTN per fornire tutte le notizie utili all’installazione dei pannelli fotovoltaici. Ricordiamo che il “conto energia” ha introdotto un nuovo sistema di incentivazione: il contributo è assegnato non all’installazione dell’impianto, bensì all’energia prodotta dai pannelli solari e poi venduta dai proprietari dei pannelli solari alla rete elettrica nazionale. Il 31 dicembre 2005 scade il secondo termine trimestrale per l'inoltro delle domande di ammissione all'incentivazione del fotovoltaico. Le domande possono essere spedite con raccomandata AR entro il 31 dicembre oppure consegnate al Gestore del sistema elettrico - GRTN SpA in Roma -Viale Maresciallo Pilsudski 92 - a mano o per corriere improrogabilmente entro le ore 17:30 del 30 dicembre. Con il nuovo decreto le domande dovranno invece essere presentate soltanto nell’ultimo mese, e non più nel corso dell’intero trimestre. Il nuovo decreto entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione su Gazzetta Ufficiale. Si attende ora la discussione alla Conferenza Stato-Regioni.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui