Carrello 0
Assicurazione cliente finale per gli incidenti da gas
SICUREZZA

Assicurazione cliente finale per gli incidenti da gas

Le informazioni dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas

30/12/2005 - L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha deciso misure affinché i fornitori di gas, distribuito a rete, informino capillarmente e periodicamente tutti i consumatori sull’esistenza a loro favore di una assicurazione a copertura di eventuali danni conseguenti ad incidenti per l’uso del gas. La decisione tiene conto di quanto emerso da una consultazione pubblica, e prende atto che a tutt’oggi l’esistenza dell’assicurazione collettiva per gli incidenti per l'uso del gas (introdotta nel dicembre 2003, con la deliberazione n. 152/03) non è ancora a conoscenza di tutti i clienti finali civili del gas distribuito via rete e che, come recentemente segnalato dal Comitato Italiano Gas, la comunicazione sull’assicurazione riportata in bolletta, risulta spesso non chiara. L’Autorità ha rafforzato gli obblighi di comunicazione mediante la definizione della seguente dicitura obbligatoria da riportare annualmente in bolletta entro il 30 giugno 2006: “ASSICURAZIONE CLIENTI FINALI – Chiunque usi, anche occasionalmente, il gas fornito tramite reti di distribuzione urbana o reti di trasporto, beneficia in via automatica di una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas, ai sensi della delibera n. 152/03 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Per ulteriori informazioni si può contattare direttamente il Cig al numero verde 800 929286 o con le modalità indicate nel suo sito internet www.cig.it, alla pagina intitolata Assicurazione utenti finali.” L’Autorità ha inoltre reso obbligatoria la pubblicazione del seguente testo sui siti internet delle aziende di distribuzione, o trasporto o vendita di gas: “ASSICURAZIONE CLIENTI FINALI – Chiunque usi, anche occasionalmente, gas metano o altro tipo di gas fornito tramite reti di distribuzione urbana o reti di trasporto, beneficia in via automatica di una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas, ai sensi della delibera n. 152/03 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas. La copertura assicurativa è valida su tutto il territorio nazionale; da essa sono esclusi: a) i clienti finali di gas metano caratterizzati da un consumo annuo superiore a 200.000 metri cubi alle condizioni standard per utilizzi industriali; b) i clienti finali di gas metano caratterizzati da un consumo annuo superiore a 300.000 metri cubi alle condizioni standard per utilizzi ospedalieri; c) i consumatori di gas metano per autotrazione. Le garanzie prestate riguardano: la responsabilità civile nei confronti di terzi, gli incendi e gli infortuni, che abbiano origine negli impianti e negli apparecchi a valle del punto di consegna del gas (a valle del contatore). L’assicurazione è stipulata dal Cig (Comitato Italiano Gas) per conto dei clienti finali. Per ulteriori dettagli in merito alla copertura assicurativa e alla modulistica da utilizzare per la denuncia di un eventuale sinistro si può contattare direttamente il Cig al numero verde 800 92 92 86 o con le modalità indicate nel suo sito internet www.cig.it, alla pagina “Assicurazione utenti finali”. Col provvedimento vengono pure estese le disposizioni della deliberazione n. 152/03, in tema di polizza collettiva, anche alle aziende di trasporto nazionale e/o regionale. La copertura assicurativa nazionale, disposta dall'Autorità nel dicembre 2003 in favore di 18,5 milioni di famiglie per incidenti domestici eventualmente dovuti all’uso del gas (infortuni, incendi e responsabilità civile), prevede i seguenti importi minimi: - per responsabilità civile verso terzi, un massimale di € 6.197.483 per ogni cliente finale e per ogni sinistro sia per danni a persone che a cose anche se appartenenti a più persone; - per incendio, un capitale di € 103.292 per evento per immobili o porzione degli stessi, di proprietà del cliente finale assicurato o in locazione e € 41.317 per evento per cose mobili di proprietà del cliente finale assicurato; - per infortuni, un capitale di € 129.114 per il caso di morte o invalidità permanente totale, che decresce proporzionalmente in caso di invalidità parziale. La copertura assicurativa nazionale è presente dal 1991 e da allora tutti i consumatori di gas contribuiscono al suo costo attraverso le tariffe (40 centesimi di euro in totale per famiglia all’anno). Le amministrazioni condominiali e i consumatori singoli sono comunque liberi di stipulare ulteriori assicurazioni integrative (ad esempio per aumentare i massimali). L’Autorità per l’energia elettrica e il gas
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati