Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, i tecnici chiedono norme certe e più controlli
NORMATIVA Superbonus 110%, i tecnici chiedono norme certe e più controlli
NORMATIVA

Torna l’Iva al 10% per le ristrutturazioni

di Rossella Calabrese

Dopo l’accordo in sede europea, è stata approvata la direttiva che autorizza gli Stati membri ad applicare la riduzione

Vedi Aggiornamento del 29/03/2006
Commenti 29890
20/02/2006 - Dopo l’accordo sull’Iva ridotta raggiunto a Bruxelles il 1° febbraio scorso, l’Ecofin ha approvato la proposta di Direttiva del Consiglio dell’Unione che autorizza i Paesi membri a prolungare fino al 2010 l’applicazione dell’aliquota ridotta sui settori ad alta intensità di manodopera. Il provvedimento modifica la direttiva 77/388/CE, consentendo ai singoli Paesi di ridurre l’Iva fino al 10% con decorrenza dal 1º gennaio 2006. Le prestazioni agevolabili sono quelle che riguardano gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 3, comma 1, lettere a), b), c), d), f) del DPR 380/2001. In particolare, si tratta delle manutenzioni ordinarie e straordinarie, effettuate su abitazioni private, che attualmente, in regime non agevolato, sono tornate all’aliquota ordinaria del 20%. Ricordiamo che in Italia il regime agevolato al 10% per le attività di recupero edilizio, è stato introdotto con la Finanziaria per l’anno 2000, in attuazione della facoltà concessa dall’Unione Europea, in via sperimentale dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2003, di testare gli effetti di questa riduzione su “taluni servizi al alta intensità di lavoro”. Il termine è stato poi prorogato fino al 31 dicembre 2005 con la direttiva 2004/15/CE del 10 febbraio 2004, al fine di dare al Consiglio il tempo di esprimersi sulla proposta, avanzata dalla Commissione nel 2003, di revisione delle aliquote ridotte IVA. La riduzione dell’Iva si aggiungerebbe alla detrazione IRPEF del 41% sui lavori di ristrutturazione edilizia, prevista dalla Finanziaria per il 2006. La nuova direttiva è in attesa di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea; dopodichè gli Stati membri potranno procedere all’ufficiale recepimento.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa