Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, ok alla detrazione per gli immobili senza rendita
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, ok alla detrazione per gli immobili senza rendita
NORMATIVA

Condono, sanabilità senza limiti per il non residenziale

di Rossella Calabrese

La circolare ministeriale interpreta in maniera estensiva la legge sul condono. Ma i termini sono scaduti un anno fa

  Commenti 41643
22/03/2006 - “ Per le nuove costruzioni con destinazione d'uso non residenziale (…) la sanatoria è ammessa anche oltre i limiti volumetrici previsti per i manufatti residenziali.

È questo il passaggio più rilevante della circolare n. 2699 del 7 dicembre 2005 sul condono edilizio, emanata dal Ministero delle Infrastrutture pubblicata in Gazzetta il 3 marzo scorso (si veda news precedente allegata sotto).

"Si precisa – continua la Circolare - che per costruzioni non residenziali si intendono tutti gli immobili finalizzati alla produzione di beni e/o servizi, o con destinazioni d'uso terziarie e direzionali, come identificate dagli strumenti di pianificazione comunale."

I chiarimenti del Ministero arrivano dopo oltre un anno dalla chiusura dei termini per la presentazione delle domande di condono, scaduti il 10 dicembre 2004, e, comunque, sono validi per le Regioni Calabria e Abruzzo (prive di una propria norma in materia), per la Campania, la cui legge è stata recentemente bocciata dalla Corte Costituzionale con la sentenza 49/2006, e per Puglia e Sicilia (che hanno mantenuto i termini del condono uguali a quelli nazionali).

Ricordiamo che la sentenza 196/2004 aveva affermato la possibilità per le leggi regionali di determinare limiti volumetrici sanabili in misura inferiore a quelli previsti dalla norma statale.

La Circolare ministeriale dà una interpretazione molto ampia dell’articolo 32 della legge 326/2003, nel quale gli immobili non residenziali non sono affatto citati; ciò era stato letto come una totale esclusione del non residenziale dal condono. Il Ministero invece capovolge questo orientamento e interpreta la mancata citazione come condonabilità senza limiti.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui