Carrello 0
Apparecchi d’appoggio per ponti con marchio CE
AZIENDE

Apparecchi d’appoggio per ponti con marchio CE

di

Obbligatorie le nuove norme europee dal 1° gennaio 2007

11/05/2006 - Ancora pochi mesi, e con il primo gennaio 2007 entreranno in vigore le nuove norme armonizzate EN 1337-5 che standardizzano e regolamentano la progettazione, la produzione, la commercializzazione e l'applicazione degli apparecchi d'appoggio per ponti in acciaio e teflon a disco elastomerico confinato, più comunemente conosciuti con il nome di "POT". Dal prossimo gennaio pertanto ogni apparecchiatura d'appoggio POT dovrà essere realizzata secondo gli stringenti dettami della nuova normativa europea; non potranno pertanto più essere venduti ed installati apparecchi d'appoggio POT non rispondenti a tale normativa. Ma come faranno le imprese e gli installatori ad avere la certezza di fare uso di apparecchi perfettamente rispondenti alla norma EN 1337 ? Lo chiediamo all' ing. Cesare Crosti, direttore generale della Agom International srl, primaria azienda d'ingegneria e produzione di apparecchiature d'appoggio e sistemi di vincolo per infrastrutture; “L'entrata in vigore della nuova normativa europea impone a tutti gli enti interessati di utilizzare anche per i sistemi d'appoggio delle apparecchiature che non siano solamente state progettate in conformità a precisi dettami, ma che siano specificatamente realizzate e prodotte da quelle aziende che abbiano saputo passare le severissime prove di qualifica richieste e siano in grado di adottare gli stringenti vincoli di processo e produzione. Per la realizzazione di nuove strutture e revamping di quelle esistenti; sarà pertanto consentito l'impiego unicamente di apparecchiature contrassegnate dal marchio CE che ne certifichi inequivocabilmente la rispondenza ai dettami della normativa. Ad oggi - continua l’ing. Crosti - la Agom è la prima ed unica azienda che è stata in grado di adeguare i propri apparecchi d'appoggio alle norme EN 1337-5 ed alla quale il Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha conferito l'autorizzazione a marcare CE i propri prodotti”. Visto i tempi che usualmente intercorrono tra la progettazione definitiva delle opere infrastrutturali e l'approvvigionamento ed installazione dei sistemi di vincolo, si suggerisce già da ora a tutti gli operatori di richiedere unicamente sistemi di vincolo già in linea con le nuove norme europee e dotati di marchio CE. Per maggiori informazioni: info@agom.it
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Partecipa