Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti pubblici: in Gazzetta Ufficiale il nuovo Codice

di Rossella Calabrese

Dal 1° luglio in vigore le nuove norme, abrogata la legge Merloni. Un anno di tempo per il regolamento di attuazione

Vedi Aggiornamento del 19/10/2006
04/05/2006 - Entrerà in vigore il 1° luglio 2006 il nuovo Codice degli appalti pubblici. Il Dlgs 163/2006 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 2 maggio e prevede un periodo di vacatio legis di 60 giorni, come previsto dall’art. 257. Il nuovo testo unico abroga la legge Merloni, la legge quadro sui lavori pubblici 109/1994, e i decreti relativi agli appalti di servizi (Dlgs 157/1995), agli appalti nei settori speciali (Dlgs 158/1995) e alle forniture (Dlgs 358/1992). In realtà non tutte le disposizioni del Codice troveranno applicazione da luglio: ci sarà un anno di tempo per emanare il Regolamento di attuazione, che entrerà poi in vigore 180 giorni dopo la sua pubblicazione; di conseguenza fino ad allora continueranno a valere le norme ad oggi vigenti, in particolare il regolamento di attuazione della Merloni (Dpr 554/1999) e il regolamento del sistema di qualificazione (Dpr 34/2000). Tra un anno diverranno operative anche le norme sugli obblighi delle comunicazioni all’Autorità, relative a servizi e forniture e quelle sull’accordo bonario. Applicabili da luglio invece le disposizioni sulla liberalizzazione degli appalti, che consentiranno alle pubbliche amministrazioni di appaltare solo i lavori o di avvalersi dell’appalto integrato, affidando insieme progettazione e realizzazione delle opere. Infine, un ulteriore allungamento dei tempi potrebbe esser determinato dall’eventuale decisione del nuovo Governo di rimettere in discussione il testo del decreto legislativo, anche per tener conto delle questioni sollevate dalle Regioni in sede di espressione del parere.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui