Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
SICUREZZA

Rumore, nuove norme per la tutela dei lavoratori

di Rossella Calabrese

Fissati valori limite di esposizione; obbligo di valutazione del rischio

Vedi Aggiornamento del 21/12/2006
Commenti 5524
05/06/2006 - È stato pubblicato sulla GU n. 124 del 30 maggio, il Decreto legislativo n. 195 del 10 aprile in materia di esposizione dei lavoratori al rumore. Il DLgs attua la direttiva europea 2003/10/CE sulle prescrizioni minime di sicurezza e salute relative all'esposizione dei lavoratori al rumore, integrando il Dlgs 626/94. Oltre ai valori limite di esposizione, le nuove norme fissano gli obblighi del datore di lavoro: la valutazione del rischio sulla base del livello, del tipo e della durata dell'esposizione, dei valori limite previsti, degli effetti derivanti da interazioni fra rumore, sostanze ototossiche e vibrazioni, delle informazioni sanitarie e di quelle reperibili nella letteratura scientifica, nonché della disponibilità di dispositivi di protezione dell’udito. La valutazione e la misurazione del rischio vanno effettuate con cadenza almeno quadriennale, o comunque in occasione di notevoli mutamenti dell’ambiente di lavoro. Il datore di lavoro deve eliminare i rischi alla fonte o ridurli al minimo mediante metodi di lavoro che comportino minore esposizione al rumore, scelta di attrezzature di lavoro adeguate, progettazione della struttura dei luoghi e dei posti di lavoro, adeguata informazione sull’uso corretto delle attrezzature, adozione di misure tecniche per il contenimento del rumore. I luoghi di lavoro in cui vi si un livello di rumore al di sopra dei valori limite sono indicati da appositi segnali. I lavoratori devono disporre di dispositivi di protezione individuali e devono essere informati e formati sui rischi provenienti dall'esposizione al rumore. I lavoratori esposti a livelli di rumore superiori ai valori massimi devono essere sottoposti a sorveglianza sanitaria. Il decreto entrerà in vigore il 14 giugno 2006, mentre le disposizioni degli articoli 2 e 3 si applicheranno dal 14 dicembre 2006.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui