Carrello 0
TOPOGRAFIA

Aliquote Ici: emanate nuove delibere comunali

di Rossella Calabrese

Prosegue intanto il riclassamento catastale a Cervia, Perugia e Bari

Vedi Aggiornamento del 29/04/2008
13/06/2006 - È stato pubblicato sulla GU n. 129 del 6 giugno scorso, l’Avviso di adozione, da parte dei Comuni, di regolamenti disciplinanti tributi propri e delle aliquote ICI 2006. Il comunicato ministeriale serve soltanto a rendere note le delibere emanate dai Comuni, la cui entrata in vigore è determinata dalla loro pubblicazione sull’albo del Comune. Inoltre, gli atti comunali relativi alle aliquote, se adottati entro il termine per l’approvazione dei bilanci di previsione dell’ente, sono validi a partire dal 1° gennaio dell’anno in corso. La scadenza per approvare i bilancio quest’anno è fissata al 31 maggio. In ogni caso, ricordiamo, per il pagamento della prima rata (da effettuarsi entro il 30 giugno) si applicano aliquote e detrazioni dell’anno precedente; le eventuali modifiche incideranno sul saldo da pagare a fine anno. Il quadro complessivo e aggiornato delle delibere comunali in materia di ICI è disponibile sul sito web del Ministero dell’Economia e delle Finanze al seguente indirizzo: www.finanze.it/dipartimentopolitichefiscali Prosegue nel frattempo la revisione del classamento catastale, prevista dalla Finanziaria per il 2005. Ai primi tre provvedimenti dell’Agenzia del Territorio, relativi alle città di Milano, Ferrara e Casale Monferrato, si aggiungono quelli per i Comuni di Cervia, Perugia, Spello, Spoleto, Orvieto e Bari. Il riclassamento riguarda gli immobili di proprietà privata situati nelle microzone comunali relative ai centri storici, il cui valore di mercato si è notevolmente discostato da quello catastale. Le suddette città, ai sensi del comma 335 della Finanziaria 2005 (L. 30 dicembre 2004, n. 311) hanno richiesto all’Agenzia del Territorio la revisione del classamento; l’Agenzia, ha verificato la sussistenza dei presupposti per l'attivazione del processo revisionale e ha dato avvio alla procedura. Al termine del processo, ai contribuenti saranno notificati i nuovi valori delle rendite, che inevitabilmente faranno lievitare tutte le imposte connesse all’immobile.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati