Carrello 0
RISULTATI

Annunciati i vincitori del concorso “Living Steel”

di Cecilia Di Marzo

Cepezed e Piercy Conner vincono per India e Polonia

Vedi Aggiornamento del 10/06/2008
21/07/2006 - Il Living Steel’s International Competition for Sustainable Housing , bandito dal programma mondiale omonimo durante il 22° Congresso dell’UIA (luglio 2005) a Istanbul, è giunto al termine. Il programma quinquennale “Living Steel” ha l’obiettivo di stimolare l’innovazione nella progettazione e realizzazione dell’edilizia residenziale attraverso l’utilizzo dell’acciaio. L’obiettivo del concorso era elaborare un progetto di edificio residenziale sostenibile, nel rispetto dell’ambiente e rispondente alle esigenze economiche e sociali degli abitanti, e che al tempo stesso dimostrasse e sfruttasse le prestazioni dell’acciaio. I due siti scelti per la realizzazione operativa dei due progetti vincitori erano Calcutta (India) e Varsavia (Polonia). La Giuria internazionale, sostenuta dall’Unione Internazionale degli Architetti e presieduta dall’architetto australiano Glen Murcutt, era composta da Charles Correa (India), James Berry (Regno Unito), Andrew Ogorzalek (Polonia), Jaime Lerner (Brasile) e Nicholas de Monchaux (Stati Uniti - delegato UIA). L’esito del concorso è stato annunciato il 20 giugno 2006 a Vancouver, nell’ambito della terza sessione del Forum Urbano Mondiale ONU-Habitat sulla sostenibilità delle città. Per la Polonia il progetto vincitore è risultato Kick Start dello studio olandese Architectenbureau Cepezed . Glenn Murcutt ha dichiarato: “Siamo stati impressionati molto favorevolmente dal progetto di Architectenbureau Cepezed, per la semplicità della progettazione dei solai e per la forza e flessibilità dell’idea. La qualità del progetto faciliterà il ricorso alla ventilazione naturale e l’utilizzo della luce solare”. La Giuria ha anche apprezzato la scala del progetto e in particolare il modo in cui la forma dell’edificio si inserisce nel contesto. Il progetto vincitore per l’ India è stato quello dell’architetto inglese Piercy Conner denominato Symhouse Mk1 . La Giuria è stata colpita dalla semplicità e dalla leggerezza del progetto proposto. “Siamo stati attratti in particolare dall’idea di ventilazione che attraversa ogni spazio. Anche l’introduzione del tetto a terrazza e il potenziale del progetto di dotare gli appartamenti di zone aperte e chiuse sono sorprendenti”. La Giuria ha ritento quest’idea progettuale sufficientemente forte e flessibile per essere applicabile a solai di proporzioni diverse. I venti team selezionati per il concorso riceveranno ognuno un’indennità di 10.000 euro. Gli autori di ciascun progetto premiato (uno per sito) riceveranno un premio di 50.000 euro. I due progetti vincenti saranno realizzati con il contributo di Living Steel e di partner locali. Per il prossimo concorso, che sarà lanciato agli inizi del 2007, saranno selezionati due nuovi siti. Living Steel è gestito dall’IISI (International Iron and Steel Institute) per conto dei suoi membri. Fra questi ci sono Arcelor, Baosteel, BlueScope Steel, CELSA Group, Corus, Erdemir, IMIDRO, Mittal Steel, Posco, Ruukki, e Tata Steel insieme all’European Convention for Constructional Steelwork, alla Fondazione Promozione Acciaio, all’Institute for Steel Development and Growth, all’International Zinc Association, alla Korea Iron & Steel Association e allo Steel Contruction Institute. Per maggiori informazioni
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati