Carrello 0
Valencia: la base operativa di Luna Rossa firmata da Piano
ARCHITETTURA

Valencia: la base operativa di Luna Rossa firmata da Piano

di Roberta Dragone
Commenti 12509

Riciclate per il sistema di facciata 50 vele delle passate edizioni

Commenti 12509
30/08/2006 – Porta la firma di Renzo Piano la nuova base operativa di Luna Rossa a Valencia, dove il prossimo anno di svolgerà la 32ª Coppa America. Ogni singola facciata del nuovo padiglione si presenta come un patchwork di rande e fiocchi tagliati e riassemblati. Si tratta di pezzi di 50 vecchie vele (12 rande e 38 fiocchi) che la barca del consorzio Prada ha utilizzato nelle passate edizioni della prestigiosa regata internazionale. Il patchwork riveste una orditura di telai rettangolari uniti ad una tensostruttura di sostegno. I 485 pannelli in policarbonato alveolare che rivestono i complessivi 3100 metri quadrati delle facciate hanno uno spessore di 40 mm. Le vele sono incollate al substrato costituito dai suddetti pannelli mediante un biadesivo acrilico. L’utilizzo di kevlar e fibre di carbonio conferisce alla pelle una maggiore elasticità, assicurando pertanto una migliore resistenza alla dilatazione termica. Il film trasparente in cui sono inserite kevlar e fibre di carbonio consente inoltre durante il giorno la penetrazione della luce naturale. Uno speciale sistema retroilluminante trasforma invece di notte il padiglione in una grande lanterna.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa